"Acqua ogni dieci giorni e costi esagerati", chiesta un'ispezione

Al vice presidente della Regione sono, arrivate tante segnalazioni di disservizi nei turni di erogazione, nonché "quelle sugli elevati costi del servizio" - scrive -

Mariella Lo Bell

"La situazione determinatasi nell'Agrigentino circa la gestione e distribuzione idrica non è più tollerabile. E' necessario che si avvii una ispezione straordinaria presso il Fanaco, Girgenti Acque e il Consorzio tre Sorgenti." Lo ha affermato Mariella Lo Bello, vice presidente della Regione Siciliana. Al vice presidente della Regione sono, infatti, arrivate tante segnalazioni di disservizi nei turni di erogazione, nonché "quelle sugli elevati costi del servizio" - scrive - .  

"So che, da tempo, l'assessorato sta monitorando la situazione per la quale non si può consentire, in qualsivoglia paese civile, che l'acqua venga erogata con turni che, in molte zone, sfiorano i 10 o 15 giorni. Ed è proprio per questo  - conclude Mariella Lo Bello -  che ho già pronta una nota ufficiale nella quale sollecito una ispezione che possa appurare i passaggi, accertare eventuali freni ed adottare i conseguenti strumenti per porre fine al forte disagio di turnazioni impossibili e costi esosi. Non certamente adeguati al servizio offerto". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Forti raffiche di vento e temporali, la Protezione civile dirama allerta "gialla"

  • Trova portafogli e lo porta in Questura, 70enne non sapeva d'averlo perso: rintracciato

  • Il riscatto e la rinascita, Andrea Mendola: "Non vedevo futuro adesso tutto è cambiato"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento