"Patto per la Sicilia", Mariella Lo Bello: "Apriremo mille cantieri"

Il vice presidente della Regione annuncia che "sono cantierabili subito opere per ben 3 miliardi e 200 milioni di euro"

Mariella Lo Bello

Ammontano a 3 miliardi e 200 milioni di euro le opere, immediatamente cantierabili, contenute nel “Patto per la Sicilia” firmato ieri sera da Matteo Renzi e Rosario Crocetta davanti al Tempio della Concordia.

Lo dice Mariella Lo Bello, vice presidente della Regione Siciliana.

"Apriremo – scrive Lo Bello - mille cantieri in tutta l'isola, che si tradurranno in altrettante opportunità di lavoro, che genererà ripresa e sviluppo, raggiungendo il risultato di un Pil in rialzo. La firma del patto, accolta della magnificenza della Valle dei Templi con la sua forte  simbologia culturale e religiosa del passato, diventa il luogo in cui la storia abbraccia quel messaggio di giustizia, legalità e onestà, lanciato qui da Giovanni Paolo II. Tutto ciò si traduce in speranza di futuro che oggi diventa assoluta concretezza".

"Abbiamo avviato un difficile processo di risanamento – ha concluso Mariella Lo Bello - che ha disturbato gli affaristi del passato, che avevano incentrato i propri interessi su settori strategici per l’economia siciliana. Tutto questo ci ha portato ad un incremento di Pil che nel 2015 è stato dello 0,4 e oggi è dell' 1,6. Con il Patto per la Sicilia, oggi possiamo veramente disegnare una nuova isola".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento