Rubato e abbandonato in via Manzoni, lo "Street Control" lancia l'allarme

Adesso la polizia municipale sta cercando d'appurare dove e quando è stato messo a segno il colpo

E' stato ritrovato, praticamente abbandonato sul marciapiede di via Manzoni, un ciclomotore che è risultato essere rubato. A segnalare la presenza di quel due ruote, come oggetto di furto, è stato lo "Street control" che viene sistematicamente utilizzato - per il controllo del territorio - dalla polizia municipale di Agrigento.

Adesso la polizia municipale sta cercando d'appurare dove e quando il mezzo è stato rubato. 

La sofisticata e tecnologica apparecchiatura ha permesso, fino ad ora, di scovare decine e decine di mezzi non assicurati e sono state, naturalmente, elevate le relative contravvenzioni. Ad ogni pattugliamento, da parte della polizia municipale, il software montato sulla vettura di servizio “incastra” – anche se i mezzi sono regolarmente parcheggiati sul ciglio della strada – tutte quelle vetture che sono scoperte: che hanno l’assicurazione scaduta da un po’ di tempo o quelle che ne risultano essere completamente prive. Ma lo “Street control” eleva – e a raffica – anche contravvenzioni per qualsiasi violazione delle norme del codice della strada. Adesso, invece, ha trovato un ciclomotore rubato. 

Potrebbe interessarti

  • L'arnica, un rimedio naturale a dolori e infiammazioni

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • Specchio, specchio delle mie brame

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • Scooterone finisce dentro un canale di scolo: muore trentenne a causa di un incidente

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Incidente tra auto e scooter, ferito grave il motociclista: trasferito in elisoccorso

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento