Palo di una porta addosso ad un ragazzino, Di Rosa: "La città non merita questo"

L'allarme è stato lanciato dal coordinatore del movimento cittadino, Mani Libere

“Un ragazzino, ieri, ha rischiato di farsi veramente male. Un palo della porta da calcetto gli è crollato addosso”. E’ questo l’allarme lanciato dal movimento cittadino, Mani Libere. A parlare è Giuseppe Di Rosa: “ L'amministrazione Firetto ha privatizzato anche lo sport, per poco più di 8000 euro annue di introiti ha esternalizzato milioni di euro di patrimonio comunale privatizzando di fatto lo sport, per i giovani agrigentini solo sport a pagamento, anche a San Leone. E’ vietato dalle leggi vigenti esternalizzare la gestione di impianti su territorio demaniale, è vietato fare sport libero per l'incuria e l'abbandono da parte dell'amministrazione, campo di calcio e basket, pista di pattinaggio, tutto abbandonato.

Agrigento merita di più ed altro, Agrigento non può diventare la città dove tutto è permesso a pochi. Lo sport non deve essere solo per le elite”. 

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • L'arnica, un rimedio naturale a dolori e infiammazioni

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • Scooterone finisce dentro un canale di scolo: muore trentenne a causa di un incidente

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento