Palo di una porta addosso ad un ragazzino, Di Rosa: "La città non merita questo"

L'allarme è stato lanciato dal coordinatore del movimento cittadino, Mani Libere

“Un ragazzino, ieri, ha rischiato di farsi veramente male. Un palo della porta da calcetto gli è crollato addosso”. E’ questo l’allarme lanciato dal movimento cittadino, Mani Libere. A parlare è Giuseppe Di Rosa: “ L'amministrazione Firetto ha privatizzato anche lo sport, per poco più di 8000 euro annue di introiti ha esternalizzato milioni di euro di patrimonio comunale privatizzando di fatto lo sport, per i giovani agrigentini solo sport a pagamento, anche a San Leone. E’ vietato dalle leggi vigenti esternalizzare la gestione di impianti su territorio demaniale, è vietato fare sport libero per l'incuria e l'abbandono da parte dell'amministrazione, campo di calcio e basket, pista di pattinaggio, tutto abbandonato.

Agrigento merita di più ed altro, Agrigento non può diventare la città dove tutto è permesso a pochi. Lo sport non deve essere solo per le elite”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento