Tassa dei rifiuti, è il momento del "salasso": in arrivo 14.700 bollette

I contribuenti troveranno nella busta cinque modelli F24 per il pagamento rateale degli importi a meno che non si decida di voler pagare in un'unica soluzione

Sono 14.700 i contribuenti favaresi soggetti alla tassa rifiuti (di cui mille residenti all'estero) a cui far pervenire i relativi avvisi di pagamento per il corrente anno. Vista la consistenza delle notifiche, con provvedimento della responsabile dell'area tributi del Comune è stato deciso di affidare all'esterno - impegnando poco più di 30 mila euro - il servizio di stampa, imbustamento e recapito, tramite posta ordinaria, degli avvisi bonari di pagamento della Tari di cui mille con destinazione estero. Il servizio è stato aggiudicato, per un importo di 9.996 euro, alla ditta "Abate Nunzia", con sede a Giarre.

Gli avvisi dovranno essere inviati due volte, la prima volta in acconto e la seconda a saldo per un totale di 29.400 spedizioni. Nella busta da fare arrivare, dovranno essere inseriti anche cinque modelli F24 per il pagamento rateale degli importi a meno che il contribuente non decida di voler pagare in un'unica soluzione. La richiesta di pagamento a saldo sarà inviata ai contribuenti nel momento in cui verranno deliberate le tariffe Tari per l'anno 2019. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus, scatta la quarantena per tre persone

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • A Milano con la paura addosso, Daniele: "Coronavirus? Ho un consiglio per i miei concittadini"

  • Su e giù dai carri e continue risse, il questore "ferma" il Carnevale di Palma

  • Mandorlo in fiore annullato per rischio Coronavirus, ma quattro gruppi folk sono in arrivo in città

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento