Domenica, 19 Settembre 2021
/~shared/avatars/48237360724482/avatar_1.img

claudio

Rank 1.0 punti

Iscritto venerdì, 3 agosto 2012

Emergenza idrica, il Pd lancia un appello all'Ati

"In questo momento bisogna stare tutti assieme senza distinguo per fare una battaglia contro girgenti acque. Chi si distingue rischia di danneggiare i cittadini. Comunque ad onor del vero, non mi pare che il p.d.abbia privatizzato l' acqua. La legge prevede la gestione pubblica dell acqua e anche quella privata. È l' ati che ha deciso di affidare l'acqua ai privati. Non mi pare un buon argomento per distinguersi. Mi auguro che si stia uniti e si lascino da parte le divisioni. Claudio di stefano"

2 commenti

Raffadali, continua la polemica, Giuseppe Sicurello scrive a Claudio Di Stefano

"Ribadisco ancora una volta che l'iniziativa della raccolta delle firme contro le due delibere di Giunta con le quali sono stati affidati a privati Beni e Servizi comunali, e' di tutto il Centrosinistra. Non e' una mia battaglia personale, come anche Giuseppe Sicurello ha interpretato, rispondendo, anche sul piano personale. Debbo ricordargli pero' che io NON HO PARLATO della CAPIT come di una societa' privata, ma come di una associazione privata. La Capit e' una associazione privata, no profit, come tante altre che esistono a Raffadali. Su questo non vi puo' essere alcun dubbio. Qualche dubbio potrebbe sorgere sul perche' si sia scelta la strada dell'affidamento diretto, invece di invitare, con bando pubblico, anche le altre associazioni. Ma su questo non voglio aprire un'altra polemica. Noi non condividiamo la scelta di affidare ad una associazione privata la gestione delle manifestazione culturali e istituzionali, visto che il Comune ha in dotazione tanti dipendenti, che possono svolgere al meglio i servizi affidati.
Sulle altre vicende, anche personali, tirate fuori dal Sicurello, mi pare che come al solito i fatti vengono raccontati a convenienza..., dimenticando la storia di ognuno. Io ho sempre militato nello stesso partito, UDC, da quando mi sono candidato a consigliere comunale, circa dieci anni fa. Anche oggi sono nello stesso partito, non ho cambiato mai. Ho solo fatto delle alleanze politiche prima del voto assieme al mio partito e agli amici che vi militavano e ho sempre mantenuto serieta' e coerenza, senza mai far prevalere l'interesse personale o scegliere il candidato sindaco vincente. Ricordo a Sicurello che sono passato all'opposizione del Sindaco Cuffaro circa sei anni fa sulla famosa vicenda dell'A e G, perche' ritenevo che quella societa' non gestiva il servizio nell'interesse dei cittadini e ritenevo che tutti gli accertamenti che quella societa' aveva inviato erano sbagliati e andavano revocati. L'amministrazione, pero', la pensava diversamente e sono uscito dalla maggioranza andando all'opposizione. Mi sono schierato, alle successive elezioni amministrative, sempre con il mio partito, UDC,con Di Benedetto Sindaco, quando tutti davano La Porta vincente, per coerenza. Non avrebbe avuto senso schierarsi di nuovo con lo stesso schieramento dal quale ero uscito qualche mese prima, anche se era vincente. E ricordo a Sicurello, che anche l'anno scorso mi sono schierato con Giglione, quando tutti davano Cuffaro Sindaco, visto che il centrosinistra era diviso. Sulla nomina a segretario del Partito popolare ricordo a Sicurello che allora avevo la netta maggioranza dei consensi degli amici e delle tessere, per questo fui nominato segretario, altrimenti sarei rimasto fuori. Infine sugli interessi che io avrei preferito tutelare con le mie scelte politiche, cosi' si parla nel comunicato di Sicurello, e' meglio stendere un velo pietoso.... Per fortuna siamo in un piccolo paese e ci conosciamo tutti e sappiamo la provenienza dei beni di ognuno. Io li ho ricevuti in eredita' e ho sempre fatto politica per passione e i miei beni non sono stati per nulla avvantaggiati dalla mia militanza politica, anzi.. Basta ricordare la vicenda dell'Elisoccorso.... Claudio Di Stefano"

2 commenti

VIDEO | "Ballaró" torna ad Agrigento e Firetto perde le staffe

"Mi pare che si sta esagerando con questo video. Il sindaco ha sbagliato e mi pare che abbia già'chiesto scusa agli agrigento per aver perso il controllo. Va detto che ballaro' e' venuta con l'obiettivo di farlo cadere in trappola e confezionaragli un bel servizi etto come sanno fare loro.... sull'ammontare dell'indennuta' non ci vedo niente di scandaloso, e' come quelle dei sindaci delle altre citta'.il problema non sono i soldi ma le cose che si riescono a fare e Firetto mi pare che sia stato eletto a furor di popolo' per le sue capacita'. Perche' a porto empedocle ha fatto tanto cambiando completamente il volto di un paese e tutti glielo riconoscono, tranne gli invidiosi e i cretini. Il sindaco di prima non mi pare che oltre a ridursi l'indennita' abbia fatto qualcos'altro di buono. Basta con tutta questa indignazione di facciata ed interessata.... firetto va giudicato sulle cose che sa fare, su come amministrera' agrigento e non su quanto costa, magari sapesse rilanciare veramente agrigento, penso che gli agrigentini gliene darebbero anche il doppio di soldi pur di vedere finalmente la loro citta' tra le prime in Italia. Claudio di stefano"

56 commenti

Ma Cuffaro non è (nè è stato) un santo

"Forse cio' che ha fatto di Cuffaro un mezzo martire... e' stato l'aver subito una condanna cosi' pesante per Favoreggiamento alla Mafia solo per il fatto che forse ha detto a qualcuno che parlava di Lui alla presenza di un mafioso di stare attendo perche' le conversazioni erano intercettate. Di sicuro se lo ha fatto e' stato un grosso errore, ma da qui passare per Mafioso e per aver favorito i mafiosi, vi e' una bella differenza. Prove certe sul fatto che abbia favorito la mafia non ne sono risultate. Gli e' stato messo in fronte un marchio troppo grande e disonorante rispetto a quello che in effetti sembra aver commesso. L'averlo distrutto politicamente e infangato nell'onore con un marchio cosi' indelebile e' apparso penso agli occhi di tanti forse un po troppo esagerato. In molti abbiamo pensato che il suo potere e la sua forza elettorale dava fastidio a molti, forse aveva intaccato interessi consolidati e si e' cercato in qualche modo di toglierlo dalle scatole, approfittando di errori da lui commessi. Forse sarebbe stato piu' accettabile cercare di distruggerlo politicamente sulle sue responsabilita' nella gestione della sicilia, sui passi in avanti o indietro fatti dalla nostra terra nella sua gestione, sulla gestione della sanita', della formazione, piuttosto che attaccarlo nell'onore. Claudio Di Stefano"

15 commenti

Raffadali, in pieno centro storico sorgerà la "Cittadella dello sport"

"Mi sembra che tutti i commenti vanno nella stessa direzione. Prima pensiamo a recuperare le strutture sportive esistenti e poi pensiamo a costruirne nuove. A volte i progetti si fanno non tenendo conto delle esigenze del paese ma della possibilita' di finanziamento. Abbiamo campetti di calcetto, di tennis esistenti e abbandonati perche' non si pensa a come recuperarli e gestirli. Il centro storico ha bisogno prima di tutto di un Piano di Recupero che studi come recuperarlo nel suo complesso e non di singoli progetti estemporanei. Perche' l'amministrazione non lavora in questa direzione coinvolgendo i tecnici locali gratuitamente per acquisire IDEE che vedano il nostro Centro Storico come protagonista. Basta progetti di lavori pubblici per fare nuove strutture pensiamo a come valorizzare quelle esistenti. Claudio Di Stefano"

16 commenti

Agrigento, Firetto: «Io candidato alla Regione? Non ci penso proprio»

"Un buon politico firetto, fa bene ad organizzare un movimento per dare la possibilita' a tutti i moderati che non vogliono andare con Berlusconi e Salvini di avete un alternativa.E' un politico concreto che risolve i problemi e i cittadini fra tanti ladri e incapaci vogliono chi sa almeno fare le cose. Se poi si dovesse candidare alla presidenza della regione non puo' che essere un bene non mi pare che la Sicilia in questo momento abbia politici migliori di lui. Claudio di stefano"

4 commenti

Raffadali, cittadini in piazza per chiedere il ritorno alla gestione pubblica dell'acqua

"Alla fine della manifestazione abbiamo incontrato il Sindaco e su proprosta delle opposizioni che hanno organizzato la manifestazione abbiamo deciso di andare dal Commissario dell'Ato Idrico per chiedere Prima di tutto di ordinare aGirgenti Acque di sospendere la collocazione dei contatori, di impedire a Girgenti acque di fatturare l'acqua ad alcuni a consumo e ad altri a forfet, di sollecitare il recesso dal Contratto con Girgenti acque sia in base alla recente legge regionale che per inadempimento contrattuale, e di attivarsi per ridurre le tariffe dell'acqua. Comunicheremo ai cittadini l'esito dell'incontro con un comunicato stampa. Claudio Di Stefano"

3 commenti

Raffadali, acqua pubblica: Cuffaro sarà ricevuto dal Commissario Maisano

"A ONOR DEL VERO siamo stati noi, partiti di opposizione e organizzatori della manifestazione, a PROPORRE al Sindaco di fare un incontro con il Commissario Ato Idrico. Comunque ci fa piacere che il Sindaco finalmente ha capito che la manifestazione dell'acqua dell'altro giorno era una buona iniziativa e non andava osteggiata, come ha fatto nei primi giorni. Le notizie vanno pubblicate dicendo la verita'.Dal commissario andremo tutti assime in un'unica delegazione e dobbiamo chiedergli con forza: Prima di tutti di ordinare a Girgenti Acque di sospendere la collocazione dei contatori, poi di impedire che Girgenti acque fatturi ad alcuni cittadini a consumo e altri a forfet, di procedere subito con il recesso del Contratto con Girgenti Acque sia in base all'ultima legge regionale, ma anche per inadempimento contrattuale ed infine di attivarsi per la riduzione delle Tariffe. Claudio Di Stefano"

7 commenti

Raffadali, acqua pubblica: Cuffaro invita tutti all'unità di intenti

"Se il Sindaco vuole veramente evitare polemiche e unire le forze partecipi alla manifestazione di giovedì pomeriggio contro Girgenti Acque e dimostri di fare sul serio e individuare assieme alle opposizioni cosa fare tutti uniti per fermare Girgenti Acque. Altrimenti sono solo parole...... Claudio di stefano"

10 commenti

Raffadali, giovedì un corteo sull'acqua pubblica organizzato dal centro-sinistra

"La manifestazione e' organizzata dal centro sinistra, ma non vuole essere contro il Sindaco, anzi chiediamo al Sindaco,ancora una volta di partecipare.Abbiamo un unico avversario Girgenti Acque che per la sua inefficienza e incapacita' a gestire il servizio va mandata a casa. Uniamo le nostre forze e impedimento che Girgenti Acque continui a mettere i contatori che al momento del recesso vorra' pagati. Chiediamo assieme al Prefetto di intervenire per sospendere momentaneamente la collocazione dei contatori in attesa del recesso. Concordiamo assieme le iniziative da fare contro Girgenti Acque. Non dividiamoci. Claudio di stefano"

2 commenti

Raffadali, il sindaco annuncia l'avvio della bonifica dall'amianto di tutto il territorio

"Non mi risulta che l'ASP di Agrigento sia dotata di un registro dei tumori. Tranne che sia stato fatto negli ultimi mesi. In tutte le province siciliane tranne Enna e Agrigento esiste il registro e c'e' stato un convegno a Naro nell'aprile di quest'anno in cui si e' parlato della necessita' di istituire tale strumento. Oltre che da varie parti sono stati diffusi appelli per la sua costituzione. Mi pare che lei sbagli, forse si riferisce al registro del comune di Agrigento che e' stato presentato da poco. Mi auguro che venga istituito al piu' presto. Claudio Di Stefano"

10 commenti

Raffadali, per Gambino: incoerente e strumentale la manifestazione dell'opposizione

"Nessuno vuole attaccare l'amministrazione sul problema dell'acqua e della gestione dei rapporti con Girgenti Acque, semmai chiediamo all'amministrazione di essere piu' incisiva. Non comprendo perche' in tutti i comunicati stampi che ho letto in questi giorni la prima cosa che dite e precisate subito e' che c'e' un contratto e che il Comune non puo' da solo recedere da questo contratto. Date l'impressione di essere un po' troppo amici di Girgenti Acque, o comunque che non volete tanto dispiacerla.. ma comunque forse e' una mia impressione sbagliata.
Noi pseudo partiti, come li chiama il Presidente, cerchiamo di fare opposizione e invito il Presidente ad essere piu' rispettoso di chi fa politica a Raffadali, anche se non la pensa come Lui. Sarei curioso di sapere a quale partito o movimento appartenga lui, visto che e' stato scelto come Presidente del Consiglio e per tale carica sara' stato necessario un appoggio di qualche partito o movimento, stante che non penso che Gambino sia stato scelto per meriti dimostrati.... Comunque sul contratto di Girgenti acque va detto che e' possibile recedere, come previsto dalla legge, e dice bene il Presidente quando ricorda che il Consiglio ha gia' deliberato in tal senso. Lavoriamo tutti assieme per fare in modo di dare esecuzione a quanto stabilito in quella delibera. Comunque la manifestazione l'abbiamo organizzata per poter discutere del problema dell'acqua e sulla possibilita' o meno di impedire la collocazione dei contatori. Mi pare chiara la motivazione, nessuna polemica o scontro con l'amministrazione. Lo ribadisco per l'ennesima volta. Mi auguro che anche il Presidente del Consiglio ci sia in piazza con noi. Certo non possiamo non ricordare al sindaco e al Presidente del Consiglio che in campagna elettorale avete assunto un impegno preciso: Niente Contatori, Mantenetelo. Claudio Di Stefano"

9 commenti

Raffadali, il sindaco annuncia l'avvio della bonifica dall'amianto di tutto il territorio

"Buona iniziativa, finalmente si fa qualche cosa di concreto per combattere le cause del cancro. Forse una piccola compartecipazione agli ingenti costi di smaltimento da parte del privato che viene liberato di questo materiale pericoloso, non sarebbe male. Occorre fare, anche, istituire da parte dell'ASP di Agrigento il registro dei tumori per monitorare anno per anno in tutti i comuni della provincia i decessi per tumore. Mi auguro che il Sindaco avanzi questa proposta e ne faccia una battaglia per ottenerlo. Noi dell'opposizione saremo al suo fianco per la tutela della salute dei cittadini. Quando le iniziative sono buone occorre collaborare senza fare polemica. Claudio Di Stefano"

10 commenti

Raffadali, ritorno all'acqua pubblica: si infiamma il dibattito

"L'opposizione vuole fare la battaglia assieme al sindaco. Importante e' che il sindaco voglia bloccare Girgenti Acque e si puo' fare. Ci auguriamo che giorno 19 novembre partecipi alla nostra manifestazione perche' noi vogliamo decidere con lui cosa fare e cosa consigliare ai cittadini che ci chiedono se possono impedire a Girgenti Acque di collocare i contatori. Claudio di stefano"

18 commenti

Raffadali, ritorno all'acqua pubblica: si infiamma il dibattito

"Se il Sindaco fa sul serio noi ci stiamo, purche' si abbiano le idee chiare. Confrontiamo per trovare assieme una soluzione per bloccare Girgenti Acque. Si faccia trovare giorno 19 Novembre di pomeriggio al Comune e siamo pronti a discutere per agire tutti assieme. Claudio di stefano"

18 commenti

Raffadali, ritorno all'acqua pubblica: si infiamma il dibattito

"Caro Toto' non so quali erano le tue intenzioni io ho letto i due comunicati e dicono cose un po diverse, comunque saranno gli altri a giudicare. Non voglio fare alcuna polemica. Venite alla manifestazione di giorno 19 e assieme possiamo fare qualcosa per bloccare Girgenti Acque. Non ha senso che in procinto di recedere il contratto Girgenti Acque continui a collocare contatori, va fermata. C'e' una delibera del consiglio comunale.occorre intimare a Girgenti Acque di fermarsi in attesa che si chiarisca se si recede o no il contratto, anche concordando con loro una sospensione per qualche mese. Noi non vogliamo fare polemica, ma non potete far finta di niente. Perche'avete promesso in campagna elettorale di Non fare Montare i Contatori. ????Probabilmente avete vinto le elezioni anche per questo è ora dovete rendere conto ai cittadini e alle opposizioni. Claudio di stefano"

18 commenti

Emergenza idrica, il Pd lancia un appello all'Ati

"In questo momento bisogna stare tutti assieme senza distinguo per fare una battaglia contro girgenti acque. Chi si distingue rischia di danneggiare i cittadini. Comunque ad onor del vero, non mi pare che il p.d.abbia privatizzato l' acqua. La legge prevede la gestione pubblica dell acqua e anche quella privata. È l' ati che ha deciso di affidare l'acqua ai privati. Non mi pare un buon argomento per distinguersi. Mi auguro che si stia uniti e si lascino da parte le divisioni. Claudio di stefano"

2 commenti

Raffadali, continua la polemica, Giuseppe Sicurello scrive a Claudio Di Stefano

"Ribadisco ancora una volta che l'iniziativa della raccolta delle firme contro le due delibere di Giunta con le quali sono stati affidati a privati Beni e Servizi comunali, e' di tutto il Centrosinistra. Non e' una mia battaglia personale, come anche Giuseppe Sicurello ha interpretato, rispondendo, anche sul piano personale. Debbo ricordargli pero' che io NON HO PARLATO della CAPIT come di una societa' privata, ma come di una associazione privata. La Capit e' una associazione privata, no profit, come tante altre che esistono a Raffadali. Su questo non vi puo' essere alcun dubbio. Qualche dubbio potrebbe sorgere sul perche' si sia scelta la strada dell'affidamento diretto, invece di invitare, con bando pubblico, anche le altre associazioni. Ma su questo non voglio aprire un'altra polemica. Noi non condividiamo la scelta di affidare ad una associazione privata la gestione delle manifestazione culturali e istituzionali, visto che il Comune ha in dotazione tanti dipendenti, che possono svolgere al meglio i servizi affidati.
Sulle altre vicende, anche personali, tirate fuori dal Sicurello, mi pare che come al solito i fatti vengono raccontati a convenienza..., dimenticando la storia di ognuno. Io ho sempre militato nello stesso partito, UDC, da quando mi sono candidato a consigliere comunale, circa dieci anni fa. Anche oggi sono nello stesso partito, non ho cambiato mai. Ho solo fatto delle alleanze politiche prima del voto assieme al mio partito e agli amici che vi militavano e ho sempre mantenuto serieta' e coerenza, senza mai far prevalere l'interesse personale o scegliere il candidato sindaco vincente. Ricordo a Sicurello che sono passato all'opposizione del Sindaco Cuffaro circa sei anni fa sulla famosa vicenda dell'A e G, perche' ritenevo che quella societa' non gestiva il servizio nell'interesse dei cittadini e ritenevo che tutti gli accertamenti che quella societa' aveva inviato erano sbagliati e andavano revocati. L'amministrazione, pero', la pensava diversamente e sono uscito dalla maggioranza andando all'opposizione. Mi sono schierato, alle successive elezioni amministrative, sempre con il mio partito, UDC,con Di Benedetto Sindaco, quando tutti davano La Porta vincente, per coerenza. Non avrebbe avuto senso schierarsi di nuovo con lo stesso schieramento dal quale ero uscito qualche mese prima, anche se era vincente. E ricordo a Sicurello, che anche l'anno scorso mi sono schierato con Giglione, quando tutti davano Cuffaro Sindaco, visto che il centrosinistra era diviso. Sulla nomina a segretario del Partito popolare ricordo a Sicurello che allora avevo la netta maggioranza dei consensi degli amici e delle tessere, per questo fui nominato segretario, altrimenti sarei rimasto fuori. Infine sugli interessi che io avrei preferito tutelare con le mie scelte politiche, cosi' si parla nel comunicato di Sicurello, e' meglio stendere un velo pietoso.... Per fortuna siamo in un piccolo paese e ci conosciamo tutti e sappiamo la provenienza dei beni di ognuno. Io li ho ricevuti in eredita' e ho sempre fatto politica per passione e i miei beni non sono stati per nulla avvantaggiati dalla mia militanza politica, anzi.. Basta ricordare la vicenda dell'Elisoccorso.... Claudio Di Stefano"

2 commenti

VIDEO | "Ballaró" torna ad Agrigento e Firetto perde le staffe

"Mi pare che si sta esagerando con questo video. Il sindaco ha sbagliato e mi pare che abbia già'chiesto scusa agli agrigento per aver perso il controllo. Va detto che ballaro' e' venuta con l'obiettivo di farlo cadere in trappola e confezionaragli un bel servizi etto come sanno fare loro.... sull'ammontare dell'indennuta' non ci vedo niente di scandaloso, e' come quelle dei sindaci delle altre citta'.il problema non sono i soldi ma le cose che si riescono a fare e Firetto mi pare che sia stato eletto a furor di popolo' per le sue capacita'. Perche' a porto empedocle ha fatto tanto cambiando completamente il volto di un paese e tutti glielo riconoscono, tranne gli invidiosi e i cretini. Il sindaco di prima non mi pare che oltre a ridursi l'indennita' abbia fatto qualcos'altro di buono. Basta con tutta questa indignazione di facciata ed interessata.... firetto va giudicato sulle cose che sa fare, su come amministrera' agrigento e non su quanto costa, magari sapesse rilanciare veramente agrigento, penso che gli agrigentini gliene darebbero anche il doppio di soldi pur di vedere finalmente la loro citta' tra le prime in Italia. Claudio di stefano"

56 commenti

Ma Cuffaro non è (nè è stato) un santo

"Forse cio' che ha fatto di Cuffaro un mezzo martire... e' stato l'aver subito una condanna cosi' pesante per Favoreggiamento alla Mafia solo per il fatto che forse ha detto a qualcuno che parlava di Lui alla presenza di un mafioso di stare attendo perche' le conversazioni erano intercettate. Di sicuro se lo ha fatto e' stato un grosso errore, ma da qui passare per Mafioso e per aver favorito i mafiosi, vi e' una bella differenza. Prove certe sul fatto che abbia favorito la mafia non ne sono risultate. Gli e' stato messo in fronte un marchio troppo grande e disonorante rispetto a quello che in effetti sembra aver commesso. L'averlo distrutto politicamente e infangato nell'onore con un marchio cosi' indelebile e' apparso penso agli occhi di tanti forse un po troppo esagerato. In molti abbiamo pensato che il suo potere e la sua forza elettorale dava fastidio a molti, forse aveva intaccato interessi consolidati e si e' cercato in qualche modo di toglierlo dalle scatole, approfittando di errori da lui commessi. Forse sarebbe stato piu' accettabile cercare di distruggerlo politicamente sulle sue responsabilita' nella gestione della sicilia, sui passi in avanti o indietro fatti dalla nostra terra nella sua gestione, sulla gestione della sanita', della formazione, piuttosto che attaccarlo nell'onore. Claudio Di Stefano"

15 commenti

Raffadali, in pieno centro storico sorgerà la "Cittadella dello sport"

"Mi sembra che tutti i commenti vanno nella stessa direzione. Prima pensiamo a recuperare le strutture sportive esistenti e poi pensiamo a costruirne nuove. A volte i progetti si fanno non tenendo conto delle esigenze del paese ma della possibilita' di finanziamento. Abbiamo campetti di calcetto, di tennis esistenti e abbandonati perche' non si pensa a come recuperarli e gestirli. Il centro storico ha bisogno prima di tutto di un Piano di Recupero che studi come recuperarlo nel suo complesso e non di singoli progetti estemporanei. Perche' l'amministrazione non lavora in questa direzione coinvolgendo i tecnici locali gratuitamente per acquisire IDEE che vedano il nostro Centro Storico come protagonista. Basta progetti di lavori pubblici per fare nuove strutture pensiamo a come valorizzare quelle esistenti. Claudio Di Stefano"

16 commenti

Agrigento, Firetto: «Io candidato alla Regione? Non ci penso proprio»

"Un buon politico firetto, fa bene ad organizzare un movimento per dare la possibilita' a tutti i moderati che non vogliono andare con Berlusconi e Salvini di avete un alternativa.E' un politico concreto che risolve i problemi e i cittadini fra tanti ladri e incapaci vogliono chi sa almeno fare le cose. Se poi si dovesse candidare alla presidenza della regione non puo' che essere un bene non mi pare che la Sicilia in questo momento abbia politici migliori di lui. Claudio di stefano"

4 commenti
AgrigentoNotizie è in caricamento