menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto archivio

foto archivio

Ventinovenne annegato, l'uomo non avrebbe dovuto trovarsi in Italia

Il Circomare avrebbe rinvenuto tra le sue cose un documento che lo obbligava a lasciare il territorio italiano

Ben Saber Moussa, il 29enne annegato ieri a Sciacca, non doveva trovarsi in Italia. Il Circomare avrebbe rinvenuto tra le sue cose un documento che lo obbligava a lasciare il territorio italiano. Secondo quanto riferisce l’edizione odierna del Giornale di Sicilia a soccorso dell’uomo è intervenuto un assistente bagnante che in quel momento non era in servizio.

Dalle ultime testimonianze, assieme all’altro marocchino c’erano anche i figli che, però, non hanno fatto il bagno. Il sostituto di turno presso la Procura della Repubblica di Sciacca, Cristian Del Turco, ha autorizzato la rimozione del cadavere e il trasferimento nella camera mortuaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento