rotate-mobile
Sciacca Sciacca

Terremoto in Turchia e Siria, Comune e volontari uniti per raccogliere beni di prima necessità

Saranno inviati indumenti, farmaci e coperte alle popolazioni colpite dal sisma. Incontro per mettere a punto l’iniziativa nella sala Blasco del palazzo di città

Un aiuto alle popolazioni di Turchia e Siria colpite dal terremoto arriva anche da Sciacca. Operazione di solidarietà che accomuna istituzioni e tante associazioni: Comune di Sciacca e il variegato mondo del volontariato per far sentire la forte vicinanza e l’umanità della Sicilia alle famiglie sconvolte dal sisma.

E’ stata infatti organizzata una raccolta di beni come indumenti, farmaci e coperte.

L’iniziativa è stata messa a punto al termine di un incontro che si è svolto nella sala Blasco del palazzo comunale, convocato dall’assessore alle politiche sociali Agnese Sinagra dopo avere accolto l’invito della comunità musulmana siciliana, dell’associazione Paidea di Sciacca e dell’Imam Badri Al-Madani della Moschea di Palermo e avere avuto immediata disponibilità alla collaborazione di tante associazioni di volontariato operanti nel territorio.

La campagna di solidarietà della città di Sciacca a favore delle popolazioni terremotate di Turchia e Siria avrà come centro di raccolta la Badia Grande a San Michele, in un locale di pertinenza della chiesa di Santa Maria dell’Itria, con ingresso laterale in piazza Noceto.

La raccolta si svolgerà il 17 e 18 febbraio dalle 16 alle 19 e il 19 febbraio dalle 9 alle 12.  Per velocizzare le operazioni di raccolta si chiede ai donatori di portare il materiale già chiuso in una scatola con l’indicazione esterna del suo contenuto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto in Turchia e Siria, Comune e volontari uniti per raccogliere beni di prima necessità

AgrigentoNotizie è in caricamento