rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Sciacca Sciacca

"Scuola adibita in un locale non idoneo", sei assolti in appello

La Procura ipotizzava delle irregolarità nell'allestimento della sede di via Brigadiere Nastasi

Tutti assolti in appello gli imputati del processo sulle presunte irregolarità per l'allestimento di una sede scolastica in via Brigadiere Nastasi, a Sciacca. In primo grado erano state decise cinque condanne e un’assoluzione a carico di ex amministratori e dirigenti del Comune di Sciacca, tecnici ed imprenditori, accusati di  tentato abuso d’ufficio.

Otto mesi di reclusione erano stati inflitti all’ex assessore comunale alla Pubblica istruzione, Gianfranco Vecchio; al dirigente del settore Patrimonio del Comune, Aldo Misuraca; agli imprenditori Domenico e Biagio Russo e all’architetto Massimo Trapani, tecnico di fiducia dei Russo.

Secondo l’accusa il locale, di proprietà dei fratelli Russo, nel quale era prevista la sistemazione di alcune classi di scuola elementare prima ospitate in via Sarno e che sono rimaste in quella sede appena un giorno, era privo del cambio di destinazione ad uso scolastico e del parere igienico-sanitario e dunque non idoneo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scuola adibita in un locale non idoneo", sei assolti in appello

AgrigentoNotizie è in caricamento