menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Violenza sessuale di gruppo", chiesti 12 anni per ex convivente

Imputati anche altri due saccensi che avrebbero avuto dei rapporti con la donna mentre il suo ex compagno sarebbe stato una sorta di regista degli incontri

Il pubblico ministero Carlo Boranga, della Procura di Sciacca, ha chiesto la condanna a 12 anni e 3 mesi di reclusione per un imputato saccense di 40 anni al quale vengono contestate le ipotesi di reato di violenza sessuale di gruppo e maltrattamenti. Presunta vittima è l'ex convivente dell'uomo che sarebbe stata addirittura costretta a compiere una rapina in una tabaccheria (lei ha patteggiato, mentre l'ex convivente è a giudizio) per assecondare il volere del quarantenne.

Imputati anche altri due saccensi che avrebbero avuto dei rapporti con la donna e l'ex convivente sarebbe stato una sorta di regista di questi incontri. Per uno dei due indagati, un trentotte, il Pm ha chiesto la condanna a 5 anni di reclusione, mentre per l'altro di 52 anni è stata chiesta l'assoluzione. La donna si è costituita parte civile con l'assistenza dell'avvocato Maria Giovanna Capraro ed ha chiesto la condanna degli imputati e il risarcimento danni da 50 mila euro. 

Spetterà ai giudici del tribunale di Sciacca, presidente Filippo Lo Presti, decidere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento