menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il viadotto Cansalamone

Il viadotto Cansalamone

Viadotto Cansalamone, passo in avanti per la progettazione esecutiva e riapertura 

Il sindaco: "È previsto nell’affidamento che il tecnico debba valutare ‘la possibilità di aprire temporaneamente l’infrastruttura a transito limitato, anche attraverso la realizzazione di opere provvisionali, in grado di superare temporaneamente le criticità rilevate’

Sette anni dopo l'istituzione del divieto di transito pedonale e veicolare sul viadotto Cansalamone, la Regione sta per affidare - secondo quanto rende noto il sindaco Francesca Valenti - la progettazione esecutiva per l'intervento di stabilità. E l'ipotesi è quella di una riapertura temporanea prima dell'inizio dei lavori. 

“Sono trascorsi quasi sette anni. Lunghissimi anni trascorsi tra riunioni, direttive, incarichi, speranze, delusioni, polemiche, per un intervento necessario a restituire dignità ai cittadini ed alla città. Decisamente troppi - ha detto Valenti - . Ieri abbiamo appreso che finalmente la Regione sta procedendo all’affidamento all’ingegnere Pio D’Arrigo dell’incarico di progettazione esecutiva dell’intervento di stabilità del viadotto Cansalamone, già oggetto di un finanziamento per l’importo di 2.930.000 euro. È previsto nell’affidamento che il tecnico debba valutare ‘la possibilità di aprire temporaneamente l’infrastruttura a transito limitato, anche attraverso la realizzazione di opere provvisionali, in grado di superare temporaneamente le criticità rilevate’. La notizia ci fa ben sperare anche perché si tratta del professionista incaricato il 21 dicembre 2017 dal Comune di Sciacca proprio per valutare le condizioni statiche e sismiche per la riapertura al traffico veicolare del viadotto Cansalamone, su direttiva di questa amministrazione comunale, e quindi già a conoscenza della concreta situazione".

Il sindaco di Sciacca ricorda "che le verifiche statiche avevano fornito esito positivo e che, riscontrate criticità nelle verifiche sismiche, già nella perizia consuntiva trasmessa al Comune il 10 agosto 2018 erano state individuati gli interventi per riaprire al traffico il viadotto. Proprio la documentazione tecnica inerente alla valutazione delle condizioni statiche e sismiche del viadotto, trasmessa dal Comune di Sciacca al commissario di Governo, ha consentito di avviare la procedura in itinere per l’affidamento dell’appalto dei servizi di ingegneria ed architettura volti alla redazione della progettazione esecutiva, direzione lavori e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento