SciaccaNotizie

Via Eleonora D'Aragona, al lavoro per la messa in sicurezza della strada

La strada è stata chiusa per gli sprofondamenti creati dalla vecchia rete fognante: si lavora per valutare possibili interventi

I lavori in corso

“La via Eleonora d’Aragona non è stata chiusa al traffico per un capriccio. Ma per senso di responsabilità, per tutelare i cittadini da rischi evidenti, per ripristinare la vecchia condotta fognaria e rendere sicura la strada”. È quanto dichiarano il sindaco Francesca Valenti e l’assessore ai Servizi a Rete Carmelo Brunetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Prendiamo spunto dall’interrogazione dei consiglieri Bono e Milioti – dichiarano il sindaco Valenti e l’assessore Brunetto – per fare il punto della situazione e per affermare che l’attuale amministrazione comunale è più che attiva a risolvere problemi decennali e complessi. Via Eleonora D’Aragona, una volta presa coscienza del pericolo, è stata chiusa al traffico per intervenire tempestivamente e capire l’entità del danno provocato dal sottostante e vetusto impianto fognario, collegato sicuramente con quanto accaduto a valle, durante l’alluvione dello scorso novembre, nella sottostante arteria via Al Porto-via Fratelli Argento dove si è provveduto a diffidare non solo il gestore del servizio idrico integrato ma anche un condominio, per due questioni differenti. In via Eleonora d’Aragona, dove si lavora alacremente anche oggi, sono stati eseguiti dei saggi e questa mattina si è dato corso a una video ispezione. Bisogna capire per pianificare l’intervento più efficace e  definitivo per ripristinare la funzionalità della condotta e la sicurezza della strada, per aprirla al traffico veicolare. Per ridurre i disagi si è provveduto, intanto, ad aprire la discesa Campidoglio e a disciplinare la viabilità in tutta l’area. Con la stessa serietà e determinazione abbiamo chiesto e ottenuto dal gestore della rete cittadina, altri interventi dello stesso tenore e della stessa complessità, come quello al collettore di via Allende per risolvere le continue frane nella sottostante Via Lido e le opere eseguite nelle scorse settimane in via Giovanni XXIII e all’incrocio tra le vie Ovidio e via Amendola, riparando un guasto che avrebbe potuto provocare problemi igienico-sanitari agli abitanti delle vie Ariosto e Tacito. Interventi che ci hanno obbligato a chiudere le strade per il tempo necessario dei lavori. Ma le abbiamo chiuse per rendere funzionanti gli impianti e sicura la viabilità e salvaguardare l’incolumità di cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: calano i contagi, ma ci sono Comuni dove si registra un'impennata

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

  • Coronavirus: boom di contagi in città (+7), Licata (+7) e Canicattì (+10), positivi alunni, docente e operatore: scuole chiuse

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento