menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torrente Baiata, via ai lavori da 250 mila euro per pulizia e rimozione detriti

L'Ufficio contro il dissesto idrogeologico dà il via alla procedura che non prevede pubblicazione di bandi

Duecentocinquanta mila euro a disposizione e una procedura negoziata, senza previa pubblicazione di bando di gara, che prevede l'aggiudicazione con il criterio del minor prezzo. Dall'Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, arrivano buone notizie per la messa in sicurezza del territorio del Comune di Sciacca.

Potranno, infatti, essere affidati a breve dalla Struttura diretta da Maurizio Croce i lavori di pulizia, decespugliamento, rimozione dei detriti e risagomatura del torrente Baiata nel tratto, lungo circa 1.300 metri, a monte della Statale 115 e che arriva fino alla Foce di Mezzo del Vallone. Anni di mancata manutenzione hanno reso il corso d'acqua completamente ostruito da una fitta vegetazione e da sterpaglie. Ciò ha provocato veri e propri smottamenti che hanno eroso le sponde e innalzato il rischio di esondazioni, già verificatesi in passato.

La situazione è particolarmente critica in contrada Carbone, in corrispondenza dell’attraversamento della strada comunale, dove la sezione idraulica si è sensibilmente ridotta provocando il conseguente rigurgito delle piene. Si opererà, quindi, con particolare attenzione nei pressi degli attraversamenti stradali e, per la sistemazione delle sponde, saranno utilizzati gabbioni in pietrame che serviranno a contrastare la tracimazione delle acque.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento