SciaccaNotizie

L'anniversario della strage di via D'Amelio: il sindaco: "Un sacrificio da non dimenticare"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Fiori sono stati deposti questa mattina nel cippo della villetta Lombardo, a Sciacca, che ricorda e omaggia tutti i caduti nella lotta contro la criminalità mafiosa. L’Istituzione comunale mantiene vivo il ricordo, nel giorno in cui ricorre l’anniversario della strage che, in Via D’Amelio, ha ucciso il giudice Paolo Borsellino e i suoi agenti della scorta.

“Un gesto sentito, dovuto, - dice il sindaco Francesca Valenti -. Non possiamo dimenticare, non si deve dimenticare il sacrificio di grandi siciliani che hanno onorato e onorano la nostra terra, eterni esempi di onestà, rettitudine, coraggio, che ci spingono ad agire, sempre, contro ogni forma di illegalità, di violenza, e agire con determinazione, anche con piccoli gesti, rifiutando le logiche e le perversioni mafiose. Stare dalla parte dei giusti, degli onesti, dei siciliani veri che con la fierezza e la sincerità delle loro azioni hanno amato e amano la loro e la nostra terra: ecco cosa ci hanno insegnato uomini come Paolo Borsellino, Giovanni Falcone, e tanti altri rappresentanti del nostro Stato caduti per difenderlo, per difenderci”.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento