SciaccaNotizie

Il cadavere di un uomo ritrovato nelle acque antistanti al porto, è mistero

La salma è stata recuperata dai militari della Guardia costiera. Sulla banchina, dove è stata trovata una coperta e dei resti di cibo, anche i carabinieri. Dovrebbe trattarsi di un quarantenne

Il cadavere di un uomo è stato trovato nelle acque antistanti al porto di Sciacca. Ad avvistare la salma è stato un pescatore che ha immediatamente lanciato l'allarme. Il cadavere è stato recuperato dai militari della Guardia costiera. Sulla banchina, dove è stata trovata una coperta e dei resti di cibo, anche i carabinieri della compagnia. 

Non è chiaro cosa sia effettivamente accaduto. Di certo c'è un fatto, che non è di poco conto. Gli investigatori non hanno riscontrato segnali di morte violenta. Le ipotesi investigative, al momento, sembrano concentrarsi su un possibile, improvviso, malore o su un incidente che avrebbe fatto perdere l'equilibrio - a colui che sembrerebbe essere uno straniero - facendolo finire in acqua - . 

L'uomo non è stato ancora identificato, ma sembrerebbe trattarsi di un quarantenne. Forse, un senzatetto. 

L'uomo - su disposizione del sostituto procuratore Michele Marrone - è stato trasferito nella camera mortuaria del cimitero di Sciacca dove verrà effettuata, nelle prossime ore, l'ispezione cadaverica. L'esame dovrebbe riuscire a chiarire le cause del decesso. I carabinieri stanno, nel frattempo, cercando di dargli una identità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento