SciaccaNotizie

Rifiuti, il sindaco di Sciacca plaude alla Commissione Ambiente del Senato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“Emendamento predisposto e presentato nell’ambito della legge di bilancio dello Stato”. È quanto rende noto il sindaco Fabrizio Di Paola comunicando il risultato dell’audizione nei giorni scorsi a Roma della delegazione dell’Anci Sicilia in Commissione “Ambiente del Senato”, chiesta per manifestare il disagio degli amministratori siciliani su alcune criticità degli Enti Locali, con particolare riferimento alla questione dei maggiori costi del servizio integrato dei rifiuti lievitati a seguito dell’emergenza di quest’estate. La delegazione, guidata dal presidente dell’Anci Sicilia Leoluca Orlando, ha chiesto un confronto istituzionale finalizzato a un intervento legislativo.

“Mi risulta – dice il sindaco, e componente del direttivo dell’Anci Sicilia, Fabrizio Di Paola – che la Commissione Ambiente del Senato, presieduta dal senatore Giuseppe Marinello, abbia fatto proprio il grido d’allarme dei sindaci, abbia elaborato una proposta e presentato l’emendamento nell’ambito della legge di bilancio per rendere operative le richieste dell’Anci Sicilia. Una iniziativa importante, tanto auspicata dall’Associazione Siciliana dei Comuni. In considerazione dell’emergenza nel settore rifiuti verificatasi in Sicilia nel corso del 2016, l’emendamento prevede che i Comuni della Regione Siciliana possano ‘escludere i maggiori costi determinatisi rispetto a quanto previsto nei piani finanziari del servizio di gestione integrata del ciclo dei rifiuti per il 2016 delle spese finali utili ai fini del nuovo saldo di finanza pubblica’ indicato nella legge 208 del 2015. L’emendamento proposto mira a non fare ricadere interamente sui Comuni siciliani le conseguenze della situazione di emergenza della scorsa estate nel corso della quale – si rammenta nel testo – diverse ordinanze del presidente della Regione hanno dettato nuove disposizioni, con il conferimento dell’indifferenziata dei rifiuti in discariche situate anche a diverse centinaia di chilometri di distanza. Una situazione che ha avuto come conseguenza anche quella di un significativo aumento dei costi del servizio che rischia di compromettere – evidenzia ancora l’emendamento – il già precario sistema della riscossione ordinaria”.

Nel ringraziare la Commissione Ambiente del Senato per la sensibilità, serietà e operosità, il sindaco Fabrizio Di Paola auspica che l’emendamento possa presto tramutarsi in legge. 

“L’Anci Sicilia – comunica, infine, il sindaco Fabrizio Di Paola – sta ora predisponendo un apposito documento che sarà inviato alla commissione ‘Bilancio’ dell’Ars affinché nella prossima legge finanziaria possa essere contenuto un emendamento finalizzato alla copertura, anche parziale, dei costi che devono sostenere i Comuni”.  

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento