rotate-mobile
Sciacca Sciacca

Rapinarono un'anziana minacciandola con la siringa, al via il processo per 2 imputati

Il colpo ai danni dell'ottantottenne fruttò 50 euro e alcuni oggetti in oro

Rapinarono un'anziana nel cuore della notte, minacciandola con una siringa e con delle forbici. Accadde il 12 luglio del 2015. Adesso, al tribunale di Sciacca, è iniziato il processo a carico dei presunti responsabili: Antonio Pecoraro, 21 anni, e Filippo Bono, di 28, entrambi di Sciacca.  Sono accusati dell'ipotesi di reato di rapina aggravata in concorso. Lo riporta oggi il Giornale di Sicilia.  

La rapina ai danni dell'88enne fruttò 50 euro e alcuni oggetti in oro. I due, secondo la ricostruzione operata dalla polizia che è stata alla base del procedimento, avrebbero prima disattivato il telefono fisso dell’abitazione e poi affrontato la donna, che si trovava da sola in casa, intimandole di consegnare il denaro e minacciandola. Poi avrebbero rovistato nelle varie stanze della casa, impossessandosi di 50 euro in contanti e di vari oggetti in oro tra i quali un girocollo, una collana e un paio di orecchini, per poi darsi alla fuga.

Pecoraro è difeso dall’avvocato Giovanni Forte e Bono dall’avvocato Mauro Tirnetta. Nella prossima udienza del processo saranno sentiti i primi tre testi dell’accusa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinarono un'anziana minacciandola con la siringa, al via il processo per 2 imputati

AgrigentoNotizie è in caricamento