SciaccaNotizie

Un anno fa la morte della piccola Carola, Valenti: "Non dimentichiamo il suo sorriso"

L'amministrazione comunale evidenzia inoltre l'importanza della donazione di organi

Carola Catanzaro

Uccisa un anno fa da un aneurisma cerebrale, a soli 10 anni. E' ancora oggi forte il dolore a Sciacca per la morte della piccola Carola, la piccina stroncata da un malore improvviso la cui scomparsa lasciò la città senza fiato.

“Ancora oggi è forte la commozione - dicono in una nota il sindaco Francesca Valenti e l'assessore Gisella Mondino -, e ancora oggi ci stringiamo attorno alla famiglia della piccola Carola, esprimendo vicinanza e gratitudine ai genitori che, con il loro esemplare gesto, in un momento di disperazione e sconforto, hanno dato la vita ad altri otto bambini con la donazione degli organi. Si trattò di un gesto di straordinaria umanità, quello della donazione degli organi, che non dimenticheremo perché alimenta la cultura della vita e della speranza – aggiungono il sindaco Valenti e l’assessore Mondino –. Così come non dimenticheremo il sorriso, l’intelligenza e la voglia di vivere di Carola trasmessi ad altri otto bambini nel cui cuore continua a vivere così come continua a vivere nel cuore di chi l’ha messa al mondo e amata”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento