menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferrovie, Di Paola chiede di sospendere la vendita del 2 dicembre

L'iniziativa del sindaco è relativa ai lotti di terreno, della "Castelvetrano - Porto Empedocle", ricadenti nel territorio comunale

Il sindaco Fabrizio Di Paola si oppone alla decisione di Ferservizi di mettere in vendita lotti di terreno ricadenti nel territorio di Sciacca e costituenti porzioni dell’ex linea ferrata “Castelvetrano - Porto Empedocle”.

“Fermo restando – scrive Di Paola - il diritto di prelazione, da esercitarsi anche in fase successiva, si manifesta sin da adesso la formale opposizione di questa amministrazione alla vendita, in quanto per il Comune di Sciacca le tratte in disuso della linea ferrata hanno un grande valore storico, culturale, paesaggistico e turistico. Infatti, proprio per tale importante valenza, è stato redatto anche un progetto per la riconversione del percorso in una greenway. Per la realizzazione del progetto si è già partecipato negli anni scorsi a bandi comunitari, con utile collocazione in graduatoria”. “È intendimento di questo ente – aggiunge il sindaco - continuare a insistere con i prossimi bandi utili per trovare la relativa copertura finanziaria. L’iniziativa è infatti ritenuta strategica nell’ambito delle politiche di promozione del turismo, in tutte le sue forme, inserendosi così nelle proposte offerte dal territorio”. 

“Nel manifestare disponibilità per un apposito incontro, il sindaco Fabrizio Di Paola ha chiesto – conclude il Comune - formalmente a Ferservizi “di sospendere la vendita fissata a breve (il 2 dicembre 2016), limitatamente ai lotti di terreno interessanti la linea ferroviaria “Castelvetrano - Porto Empedocle” situati nel territorio di Sciacca”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento