menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Eroi dell'Aeronautica militare, ricordate tutte le storie e le gesta

Centinaia di persone hanno trascorso ieri alcune ore in contrada Piana Scunchipani, chiamate a raccolta dal comitato guidato da Rosario Vitrano e da Nicola Virgilio

Il generale dell’Aeronautica militare Amedeo Magnani, figlio del tenente pilota Gino, di stanza presso il regio aeroporto di Sciacca, e l’ingegnere Franco Scarabellotto, figlio del capitano pilota Valerio, pure di stanza a Sciacca e deceduto sul cielo di Malta il 9 luglio 1940. Familiari dei militari che hanno perso la vita e anche civili, saccensi, come Domenico Caracappa che nelle campagne dove in precedenza aveva operato l’aeroporto andava a giocare e al quale lo scoppio di un ordigno ha tolto la vista.

Storie di morti e di gesti eroici quelli ricordati ieri mattina durante la cerimonia che si è svolta a Sciacca mentre tre aeroplani dell’Aeronautica militare sorvolavano la zona e il tenore dell’istituto musicale Toscanini di Ribera, Giuseppe Michelangelo Infantino eseguiva l’inno di Mameli e il trombettiere del Conservatorio di Palermo Michele Puleo il Silenzio.

Centinaia di persone hanno trascorso ieri alcune ore in contrada Piana Scunchipani, chiamate a raccolta dal comitato guidato da Rosario Vitrano e da Nicola Virgilio che all’aeroporto fantasma ha dedicato un libro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento