SciaccaNotizie

Gestione delle Terme di Sciacca, Pullara: "No al rinvio del bando"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

E' stato pubblicato nei giorni scorsi, sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, il bando per l'affidamento in concessione della gestione e la valorizzazione delle Terme di Sciacca.

Si tratta di un impegno personale e di una scelta condivisa con tutta la città.

Sono le parole del Deputato Regionale On. Carmelo Pullara capogruppo Popolari e Autonomisti all'Ars.

Alla luce di quanto raggiunto non solo non ritengo opportuno considerare la proposta di una sospensione della validità dell'avviso pubblico in questo momento di lockdown, anzi la ritengo pericolosa, bensì ritengo più producente considerare l'ipotesi di chiedere una proroga 15 giorni prima della scadenza del bando qualora si dovesse verificare la non presentazione di alcuna proposta in merito.

Ciò al fine di permettere una più ampia conoscenza del bando nonché allargare la eventuale platea di imprenditori interessati.

Con la pubblicazione del bando-dichiara Pullara- la Regione può dare adesso il via,cinque anni dopo la chiusura, alla fase di individuazione dei soggetti interessati e con le caratteristiche adeguate per un affidamento subordinato alla ristrutturazione, al rilancio e alla gestione dello stabilimento termale.

Gli immobili individuati e disponibili sono: lo stabilimento Nuove Terme,l'ex Convento di San Francesco, il grande albergo San Calogero, lo stabilimento vecchie terme, le piscine Molinelli, il parco delle terme, il centro accumulo e smistamento delle acque e le piscine solfuree coperte.

Trattasi di un grande obiettivo che è stato raggiunto dal mio impegno personale supportato dalla fattiva  collaborazione del Presidente della commissione sanità  del comune di Sciacca l'Avv. Carmela Santangelo, Filippo Bellanca già vicesindaco e al Dott. Giuseppe Lo Scalzo Direttore del distretto sanitario., che mi hanno accompagnato in questo lungo e tortuoso iter .

Sin dall'inizio ho seguito la vicenda e mi sono fatto promotore di questo iter che con la pubblicazione del bando da parte della Regione Siciliana è giunto  al termine .

Si è trattato di un lungo iter  che sin dall'inizio ho seguito personalmente insieme a Consiglieri comunali e Dirigenti politici di Sciacca per trovare da subito una soluzione impegnando il Governo  Regionale e il Comune di Sciacca a stilare un cronoprogramma.

Ho preso a cuore la vicenda dell'apertura delle Terme di Sciacca tant'e' che ho partecipato al consiglio comunale aperto per affrontare la problematica e in quella sede ho preso l' impegno di portare la questione all'attenzione del parlamento regionale.

Su mia richiesta-continua Pullara-la questione è stata affrontata  dalla commissione Sanità dell’ARS  per avviare l’Iter per la riapertura e procedere speditamente per la pubblicazione e la stesura del bando.

Ho partecipato alle riunioni che si sono svolte a Palermo presso la sede dell’assessorato all’economia alla presenza di comitati civici associazioni Dirigenti politici e Amministratori ricevuti dall' ex parlamentare Rino Piscitello, delegato dall’Assessore Armao. Nel corso degli incontri  sono state ribadite le novità che riguardano l'inserimento nel bando per la gestione anche delle terme e la pubblica fruizione per il parco termale.

I miei ringraziamenti personali vanno all'Assessore Regionale all’Economia Gaetano Armao ed all’ex parlamentare Rino Piscitello.

È stato un lungo iter raggiunto grazie anche al mio impegno.

Potranno tornare così attive- speriamo- le Terme di Sciacca e il complesso termale che rappresenterà un volano di sviluppo per il territorio anche per quanto concerne l'utilizzo delle terme per la cura di particolari patologie .

In questo modo - conclude Pullara - le Terme di Sciacca oltre a diventare un punto di riferimento regionale per rispondere alla domanda in espansione di turismo termale darà una spinta importante allo sviluppo imprenditoriale ed economico del territorio.

Le terme insieme al suo indotto rappresentano un patrimonio economico, culturale e sono fonte di ricchezza per Sciacca, la provincia di Agrigento e tutto il territorio siciliano .

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento