menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Più abbandoni di cuccioli, per le strade almeno 150 randagi

Con il progetto di 174 mila euro finanziato dalla Regione per l'Asp l'ambulatorio veterinario è in condizione di sterilizzare, quest'anno, 300 cani

Almeno 150 randagi vagano per le strade di Sciacca dove continuano gli abbandoni di cuccioli. Alcuni si trovano anche nel parco delle terme. "Ho proceduto alla segnalazione alla polizia municipale - dice, al Giornale di Sicilia, Francesca Interrante, una saccense che abita in via Figuli - dopo che, durante la notte, sentivo abbaiare i cani proprio all'interno del parco". Le segnalazioni riguardanti abbandoni di animali in città continuano, mentre la situazione riguardante il randagismo resta sempre grave con le strutture convenzionate piene e almeno 150 randagi che vagano.

Con il progetto di 174 mila euro finanziato dalla Regione per l'Asp di Agrigento l'ambulatorio veterinario di Sciacca è in condizione di sterilizzare, quest'anno, 300 cani. Difficilmente, però, si arriverà a questo risultato. In una relazione sull'attività svolta nel 2018 il direttore dell'ambulatorio, Gino Raso, ha scritto che "la lotta al randagismo è effettuata al fine del contenimento della diffusione delle zoonosi e della tutela dell'igiene urbana" e che "gli strumenti per la realizzazione di tale obiettivo, in conformità a quanto disposto dalle normative vigenti in materia di randagismo, sono: Anagrafe canina e registrazione in banca dati Regionale; cattura dei cani randagi da parte dei comuni direttamente o in convenzione; sterilizzazione dei cani randagi; formazione e informazione sul fenomeno e le problematiche randagismo verso gli altri enti, associazioni di volontariato; vigilanza nei canili. Anche questa attività richiede un maggiore impegno per il Servizio in relazione alla sempre più crescente coscienza zoofila dei cittadini". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento