menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, dal primo aprile il servizio “porta a porta" in diverse zone della città

I residenti delle contrade che ancora non hanno avuto consegnati i mastelli dovranno rispettare l’ecocalendario utilizzando provvisoriamente propri contenitori con i sacchetti richiesti

Parte giovedì, primo aprile, il piano di ampliamento del servizio “porta a porta” della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani. È quanto confermano il sindaco Francesca Valenti e l’assessore all’Ecologia Michele Bacchi.

L’istituzione della zona rossa ha interrotto la consegna dei mastelli, dopo l’inizio delle operazioni avvenuto a metà marzo. Le condizioni epidemiologiche hanno costretto al blocco momentaneo.

Il nuovo servizio di raccolta “porta a porta” sarà attivato, ugualmente, come da programma nelle contrade San Calogero alta, Poio/Tabasi, Bordea, Santa Maria, Raganella, Monte Rotondo, Lumia, Timpi Russi, San Giorgio, Makauda. I residenti delle contrade che ancora non hanno avuto consegnati i mastelli dovranno rispettare l’ecocalendario per il conferimento dei rifiuti (multi materiale, umido e indifferenziato) utilizzando provvisoriamente, in questa prima fase, propri contenitori con i sacchetti richiesti, in attesa di ricevere i mastelli dalle ditte Bono-Sea che gestiscono il servizio. L’operazione di consegna riprenderà dopo le festività pasquali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento