rotate-mobile
Sciacca Sciacca

Rifiuti e aumento della Tari, M5S: "Pochi servizi e tasse più alte"

Gli attivisti del Movimento: "La ditta Sea-Bono tenta di avviare il Porta a Porta dopo oltre 9 mesi dall’aggiudicazione dell’appalto"

"La città di Sciacca non solo sta già pagando per un servizio di raccolta dei rifiuti a tariffa piena a fronte di una parziale erogazione dei servizi pattuiti con la ditta Sea-Bono Slp in fase di gara, ma a breve si vedrà anche aumentata la Tari del 14.52%. Minori i servizi ricevuti, maggiore la pressione fiscale. Come dire, la beffa oltre il danno". Lo scrive in una nota il Movimento 5 Stelle.

"La ditta Sea-Bono - si legge ancora - tenta di avviare il Porta a Porta dopo oltre 9 mesi dall’aggiudicazione dell’appalto. Non era interesse dell’amministrazione fare pressing perché venisse avviato immediatamente il porta a porta che avrebbe determinato un aumento del livello di raccolta differenziata con minori conferimenti in discarica e pertanto una diminuzione dei costi per tutti noi cittadini? Ci chiediamo dove si trovi l’amministrazione ancora oggi visto che, mentre la città subisce un aumento della tassa sui rifiuti, la ditta continua a trascurare altri servizi fondamentali compresi nel piano Aro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti e aumento della Tari, M5S: "Pochi servizi e tasse più alte"

AgrigentoNotizie è in caricamento