Lunedì, 17 Maggio 2021
Sciacca

Ricerche dell'allevatore disperso, si allarga il raggio ma niente da fare

I vigili del fuoco hanno scavato, ieri, in un’altra zona della contrada Muciare. Un'area che non era stata ancora scandagliata

Vincenzo Bono

Di Vincenzo Bono, l'allevatore sessantenne, scomparso durante il nubifragio del 25 novembre scorso, non c'è traccia. I vigili del fuoco hanno scavato, ieri, in un’altra zona della contrada Muciare. In un'area dove ancora i mezzi non erano intervenuti per la presenza di alcuni cavi dell’energia elettrica. L’Enel li ha rimossi e l’azione è stata estesa per un raggio più ampio. Ma nulla da fare.

I vigili del fuoco continuano a scavare, ma ormai tutta la zona di Muciare, sia nella parte alta che in quella a valle, così come nella spiaggia, è stata scandagliata. Sono ormai da quasi due mesi che le ricerche vanno avanti. E sono stati impegnati anche gli uomini del soccorso alpino, ma in contrada Muciare hanno operato pure carabinieri, polizia, guardia di finanzia, la Croce Rossa e la Guardia costiera. 

Ad oggi è stata rinvenuta soltanto l’auto dell’allevatore di Sciacca, completamente accartocciata. Le ricerche, comunque, continuano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricerche dell'allevatore disperso, si allarga il raggio ma niente da fare

AgrigentoNotizie è in caricamento