rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Sciacca Sciacca

“Riaprire l’antiquarium sul monte Kronio”: accordo di collaborazione tra Comune e Parco Valle dei templi

Incontro tra l’assessore ai beni culturali e paesaggistici, alla disabilità e alle politiche sociali Agnese Sinagra e il direttore dell’Ente Parco Roberto Sciarratta

Valorizzare il sito di monte Kronio con la riapertura dell’antiquarium oggi dismesso: è questo l’obiettivo di una stretta collaborazione tra Comune di Sciacca e Parco archeologico della Valle dei templi di Agrigento. Un atto di collaborazione e co-progettazione per il quale si lavora alla sua prossima  formalizzazione. Per questo si sono incontrati l’assessore ai beni culturali e paesaggistici, alla disabilità e alle politiche sociali Agnese Sinagra con il direttore dell’Ente Parco Roberto Sciarratta.

Un confronto importante - spiega l’assessore Agnese Sinagra - successivo ad altri momenti interlocutori pregressi con l’Ente Parco e con le sue componenti amministrative e dirigenziali, che ha avuto lo scopo di un utile e costruttivo sopralluogo sul monte Kronio, presso la struttura dell’antiquarium, oggi dismesso. Il sopralluogo è stato compiuto come atto propedeutico al prossimo allestimento di una esposizione molto interessante, da collocare proprio nei locali dell’ex antiquarium, che avrà la valenza di arricchire l’offerta culturale e turistica del contesto del monte Kronio. Il progetto, pensato per avviare una prossima riapertura del sito già prima dell’estate, interesserà anche gli spazi esterni e la terrazza panoramica pertinente l’antiquarium, che amplierà l’offerta di spazi culturali a vantaggio della città. L’idea è quella di riaprire alla fruizione pubblica il sito, ma con una visione molto più contemporanea e costruttiva. E’ la migliore interpretazione delle potenzialità specifiche del luogo fino ad ora pianificata per questo sito museale, che avrà una capacità narrativa migliorata, arricchito di nuove tecnologie e di una innovativa linea di comunicazione, anche fondata sui più attuali canali di fruizione multimediale della cultura. 

Nell’incontro si è confermata la linea collaborativa fra Comune di Sciacca e Parco archeologico di Agrigento, che presto si fonderà anche con una firma congiunta di un atto di collaborazione e co-progettazione. Tante  ancora possono essere le scelte da concordare e pianificare per la crescita di Sciacca, sotto il profilo della fruizione turistica e culturale, con l’apertura di nuove possibilità di lavoro nel settore per tante persone. In questo senso, si è parlato anche di migliorare, con le nuove progettazioni, l’accessibilità, la fruizione e la gestione dei siti archeologici e di quelli immediatamente contigui, nell’intento di creare nuove possibilità di visita e di lavoro nell’ambito dei beni culturali anche per le categorie più fragili e le disabilità. Il prossimo incontro, fissato a breve, vedrà, come si auspica, la firma di un patto di collaborazione, per dare un impulso accelerativo al meccanismo di crescita che Sciacca e l’amministrazione comunale si sono date”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Riaprire l’antiquarium sul monte Kronio”: accordo di collaborazione tra Comune e Parco Valle dei templi

AgrigentoNotizie è in caricamento