rotate-mobile
Sciacca Sciacca

Rifiuti, diffida del sindaco alle ditte per la consegna dei mastelli

La prima cittadina: “Risultano non ancora forniti numerosissimi utenti rispetto ai quali i punti di consegna in atto predisposti non risultano sufficienti"

Il sindaco Francesca Valenti ha diffidato le imprese Sea e Bono, che gestiscono il servizio dei rifiuti, a incrementare il numero dei punti di consegna dei mastelli ai cittadini, portandoli sino a un minimo di dieci. 

“Risultano non ancora forniti degli appositi mastelli – rileva il sindaco – numerosissimi utenti rispetto ai quali i punti di consegna in atto predisposti non risultano sufficienti a soddisfare la richiesta per cui si presentano delle file interminabili con periodi di attesa lunghissimi”. 

Tutto ciò “in vista dell’inizio del servizio di raccolta differenziata porta a porta nel centro storico, già programmato per il prossimo 10 aprile”.  

Nell’aumentare i punti di consegna dei mastelli, chiede il sindaco, le imprese Sea e Bono dovranno assicurare un servizio continuato dalle ore 8 alle ore 20 di ciascuna giornata, compreso il fine settimana. 

“Il mancato smaltimento differenziato dei rifiuti da parte degli utenti a causa della mancanza dei mastelli – fa presente il sindaco Francesca Valenti nella diffida – non potrà essere addebitato ai cittadini ma alle ditte che, come previsto nel contratto, avrebbero dovuto effettuarne la consegna organizzando un servizio appropriato che, evidentemente, non c’è stato”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, diffida del sindaco alle ditte per la consegna dei mastelli

AgrigentoNotizie è in caricamento