rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Sciacca Sciacca

"Pronto soccorso in tilt e lunghe attese”: l’affondo del deputato Catanzaro

Presentata un’interrogazione urgente all’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza: si chiedono “provvedimenti immediati e straordinari”

“Il pronto soccorso dell’ospedale di Sciacca è in tilt e la situazione è ormai precaria da mesi”: sono le parole del deputato regionale Michele Catanzaro che ha presentato un’interrogazione all’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza: “Si verificano gravissimi disagi quotidiani - ha detto Catanzaro - nell’erogazione dell’assistenza sanitaria presso l'area di emergenza dell'ospedale “Giovanni Paolo II” di Sciacca. Tutto questo è causato dalla carenza di personale ma oggi la situazione si è ulteriormente aggravata e occorre adottare provvedimenti immediati e straordinari, come d'altronde suggerivo qualche mese fa”.

Il deputato regionale del PD dice di ricevere da giorni segnalazioni di disservizi e di lunghissime attese da parte di centinaia di cittadini e pazienti del vasto bacino di utenza del nosocomio saccense. 

“Nelle prossime ore - aggiunge - rappresenterò questa grave situazione anche al commissario dell'Asp di Agrigento Mario Zappia. Occorre fare ogni sforzo per ripristinare le condizioni minime ed indispensabili per assistere pazienti e cittadini. Le istituzioni politiche e sanitarie devono garantire con atti concreti e in tempi rapidi la continuità assistenziale ma, intanto, un pensiero va anche al personale medico e sanitario del “Giovanni Paolo II” che con grande spirito di sacrificio e abnegazione, ogni giorno, garantisce le cure ai pazienti nonostante sia sottoposto a massacranti turni di servizio”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pronto soccorso in tilt e lunghe attese”: l’affondo del deputato Catanzaro

AgrigentoNotizie è in caricamento