rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Sciacca Sciacca

"Omissione di atti d'ufficio", condannato a 7 mesi un commercialista

Secondo l'accusa, nonostante i ripetuti solleciti da parte del giudice, avrebbe trascurato di provvedere agli adempimenti di sua competenza: in particolare la rendicontazione da compiersi entro i termini previsti dalla legge fallimentare

Il commercialista Vincenzo Marinello, ex commissario Sogeir, è stato condannato a 7 mesi di reclusione, con pena sospesa, per omissione di atti d'ufficio. Lo riporta oggi il Giornale di Sicilia. Si tratta della vicenda, fra il 2009 e il 2010, quando Marinello era curatore del fallimento di una cooperativa di Lucca Sicula. Secondo l'accusa, nella veste giuridica di pubblico ufficiale o incaricato di pubblico servizio, nel corso dello svolgimento del proprio incarico e in particolare dopo la revoca, nonostante i ripetuti solleciti da parte del giudice, avrebbe trascurato di provvedere agli adempimenti di sua competenza: in particolare la rendicontazione da compiersi entro i termini previsti dalla legge fallimentare. 

Il pubblico ministero Christian Del Turco aveva chiesto la condanna ad un anno e tre mesi di reclusione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Omissione di atti d'ufficio", condannato a 7 mesi un commercialista

AgrigentoNotizie è in caricamento