rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Sciacca Sciacca

Allevatore disperso, l'appello della figlia: "Bisogna cercare ancora"

Non si hanno ancora tracce di Vincenzo Bono, il sessantenne scomparso dal 25 novembre scorso, giorno in cui il violento nubifragio ha investito Sciacca

Non si hanno ancora tracce di Vincenzo Bono, l’allevatore sessantenne scomparso dal 25 novembre, giorno in cui il violento nubifragio ha investito Sciacca. Le ricerche adesso si sono spostate di un centinaio di metri rispetto alla contrada Muciare, dove è stata ritrovata l'auto distrutta dell'allevatore.

LEGGI ANCHE: LA DISPERAZIONE DELLA FAMIGLIA: "TROVATELO"

La speranza è di restituire il corpo alla famiglia, che da oltre un mese non si dà pace. Le figlie di Bono, Giusi e Vitalba, hanno più volte fatto appelli affinché le ricerche vadano avanti e l'attenzione resti alta. Qualsiasi video o testimonianza può essere importante per capire i movimenti dell'uomo durante il nubifragio, dunque i familiari chiedono a chiunque abbia visto qualcosa di farsi avanti, per dare una mano alle ricerche. Ieri la figlia Vitalba era sul luogo delle ricerche, da dove ha lanciato l'ennesimo appello: "Mio padre potrebbe essere qui, bisogna cercare ancora". 

Il giorno del nubifragio, in contrada Muciare, gli investigatori e i soccorritori hanno trovato l'auto dell’allevatore, una Renault Clio, sommersa da detriti e fango. Si teme, che il pensionato possa essere stato trascinato dalle acque piovane fino al mare. Però c’è chi sostiene di avere visto, lo stesso pomeriggio, in un’altra parte del territorio. Quindi non è da escludere la possibilità che l’anziano possa avere parcheggiato l’auto in contrada Muciare e poi sia andato via. Da allora le ricerche si sono susseguite senza sosta, ma finora, purtroppo, senza alcun esito. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allevatore disperso, l'appello della figlia: "Bisogna cercare ancora"

AgrigentoNotizie è in caricamento