menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Naufragio Costa Concordia:  La gratitudine di Sciacca per Vincenzo Sclafani

Naufragio Costa Concordia: La gratitudine di Sciacca per Vincenzo Sclafani

Naufragio Costa Concordia: La gratitudine di Sciacca per Vincenzo Sclafani

Il sindaco Vito Bono ed il vicesindaco Carmelo Brunetto annunciano una cerimonia per accogliere...

Ha collaborato nelle operazioni di salvataggio durante il naufragio della nave da crociera Concordia avvenuto di fronte all'isola del Giglio, in Toscana. Si tratta di Vincenzo Sclafani, 55 anni, da quasi venti in servizio per la Costa con la mansione di nostromo. La sua città, Sciacca, lo attende per accoglierlo con una cerimonia ufficiale per ringraziarlo e premiarlo per il suo impegno e il suo altruismo.

“Nella tragedia di una nave che affonda, nella consapevolezza della morte che inghiotte istante dopo istante - dicono il sindaco Vito Bono e il vicesindaco Carmelo Brunetto – non è facile ignorare la propria vita per mettere in salvo altre persone. Non è da tutti pensare prima agli altri e poi a se stessi, per istinto di sopravvivenza. Il sacrificio è un dono innato, l’eroismo è testimonianza di un animo non comune. Siamo fieri da saccensi e da rappresentanti delleistituzioni delle azioni compiute da un nostro concittadino nella tragedia della nave Concordia della Costa Crociere, dove la felicità nel breve volgere di un attimo si è tramutata in lutto. Nel provare sentimenti di pietà nei confronti delle vittime e rabbia per la negligenza umana, abbiamo provato un senso di viva fierezza nel leggere sulle cronache che un nostro concittadino, un saccense, non è fuggito come altri dallo scafo che colava a picco per sfuggire alla morte in agguato. Vincenzo Sclafani – così come riferito dagli organi di informazione – è stato uno degli ultimi a abbandonare la nave. È rimasto sulla Concordia per aiutare chi aveva bisogno di un suo aiuto per scampare alla morte e mettersi in salvo. Sono di quei gesti così rari che ci rendono orgogliosi di appartenere al genere umano e, in questo caso, di essere un familiare, un amico, un conoscente, un concittadino di una persona così straordinaria. A Vincenzo Sclafani la gratitudine nostra personale e quella di un’intera comunità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Da Licata alla rotonda Giunone per "sbariari": sanzionato dipendente comunale

  • Cronaca

    Coronavirus, in Sicilia 1.120 nuovi casi (66 in provincia): 9 morti

  • Cronaca

    Restò incontinente dopo il parto, chiesti 158 mila euro di risarcimento

  • Cronaca

    La pandemia dilaga, serve garantire assistenza: 49 nuovi incarichi per Oss

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento