rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Sciacca Sciacca

"Premio Michelin", nella squadra che ha vinto la finale c'è anche un saccense

La compagine si è aggiudicata un finanziamento di 10.000 euro per realizzare il progetto presentato, 'Tire Fit-Bit'

C'è anche un ventiduenne di Sciacca, Alessandro Augello, nella squadra che ha vinto la finale aggiudicandosi il "premio Michelin": un finanziamento di 10.000 euro per realizzare il progetto presentato, 'Tire Fit-Bit'. Un sistema che sfrutta le proprietà ottiche di led, che lavorano nel campo degli infrarossi, per monitorare lo stato del pneumatico, ottenendo informazioni su elasticità della gomma, interazione tra gomma e terreno e numero di giri reali del pneumatico. Ciò permette di ottenere un impatto positivo sulle emissioni. Infatti, accoppiando i dati del Tire Fit-Bit con opportune tecniche di controllo, è possibile diminuire i consumi sia di carburante sia del pneumatico stesso, oltre a contribuire ad una guida sicura. 

La "sfida delle idee", promosa da Michelin su mobilità ad emissioni zero, si è conclusa a Palermo: gli studenti  del Politecnico di Milano e dell'università di Palermo si sono sfidati in una gara (pitch event) sul tema della "Mobilità urbana sicura a emissioni 0: tecnologie, equipaggiamenti e strumenti".

La squadra che ha vinto la finale era composta dal saccense Alessandro Augello e dai coetanei Francesco Pravatà di Palermo e Giorgio Gullo residente a Bagheria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Premio Michelin", nella squadra che ha vinto la finale c'è anche un saccense

AgrigentoNotizie è in caricamento