menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Accursio Amato

Accursio Amato

Licenziato dopo la condanna, saccense fa ricorso al Tar

Accursio Amato, lavoratore socialmente utile del Comune di Sciacca, non ha potuto firmare il rinnovo del contratto perché ai domiciliari

Licenziato dopo la condanna per tentato omicidio nei confronti della moglie, adesso fa ricorso al Tar per essere reintegrato. È il caso del saccense Accursio Amato, 54 anni, ex lavoratore socialmente utile del Comune di Sciacca che non ha potuto firmare il rinnovo del contratto. 

Condannato a 6 anni di reclusione, dopo un primo periodo in carcere, è sempre stato ai domiciliari. I suoi avvocati, Mauro Tirnetta e Maria Elena Piazza, avevano richiesto l'autorizzazione per consentirgli di tornare al lavoro, ma non è stata mai concessa. Adesso l'ex lsu ha deciso di fare ricorso al Tar, che sarà chiamato a decidere sul licenziamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento