menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'ex istituto Sant'Anna si trasforma in Museo regionale

La concessione a titolo gratuito dell'immobile, è il frutto di un accordo tra l’Amministrazione...

Un museo regionale nei locali del palazzo Palermo di Lazzari, ex istituto Sant’Anna, in piazza Lazzarini a Sciacca. È il frutto di un accordo tra l’Amministrazione comunale e quella regionale. Domani, martedì 15 novembre 2011, si firmeranno gli atti di consegna dell’immobile. È quanto rende noto il sindaco Vito Bono. Per l’occasione, è annunciata a Sciacca la presenza dell’assessore regionale ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana Sebastiano Missineo e del direttore del Dipartimento Regionale ai Beni Culturali Gesualdo Campo. Previste visite nella Chiesa della Raccomandata, al Complesso monumentale di Santa Margherita e all’ex istituto Sant’Anna.

La concessione a titolo gratuito del Palazzo Lazzarini all’Assessorato regionale ai Beni culturali e dell’Identità siciliana per l’istituzione di un museo regionale è stata deliberata dalla Giunta municipale lo scorso 27 ottobre 2011.

Questo il programma ufficiale degli appuntamenti previsti per domani con le autorità regionali.
Ore 10.30 Visita Chiesa della Raccomandata, in contrada Perriera;
ore 11, visita Complesso Monumentale di Santa Margherita, in via Incisa;
ore 11.45 Visita Istituto Sant’Anna, in via Licata, sede dell’istituendo Museo Regionale di Sciacca. La visita sarà preceduta dal saluto e dal ringraziamento del sindaco Vito Bono e del presidente del Consiglio Comunale Filippo Bellanca all’assessore Sebastiano Missineo e al direttore del Dipartimento Beni culturali Gesualdo Campo;

ore 12.30 Firma degli atti (a Palazzo di Città, Ufficio di Gabinetto del Sindaco), della convenzione tra il Comune di Sciacca ed il Museo “Griffo” di Agrigento e relativa consegna dei locali all’autorità politica e amministrativa della Regione siciliana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento