rotate-mobile
Sciacca Sciacca

Cisterne vuote all'Ipia, Girgenti acque: "Problema già risolto"

L'ente gestore: "La consegna dell’autobotte non è stata di possibile esecuzione, nel pomeriggio stesso, perché non vi era personale dell’Istituto scolastico presente per consentire l’apertura della cisterna"

Niente acqua all’istituto Ipsia di Sciacca, disagi e proteste per le cisterne vuote. Cinquecento alunni sono stati mandati a casa, ma Girgenti si difende.  

"Si rammenta - scrive in una nota l'ente gestore - che scuole, ospedali, forze dell’Ordine, Centri di prima necessità e Istituti penitenziari hanno garantito, anche in caso di disservizio, l’approvvigionamento idrico pertanto stupisce tale segnalazione avvenuta solo a mezzo stampa. Ad ogni modo gli operatori della società ieri stesso appresa la notizia, nonostante la zona ‘Perriera’ in cui è ubicata la scuola fosse in erogazione, alle  17 si sono puntualmente recati all’Istituto Ipia di Sciacca per effettuare il sopralluogo di verifica del disservizio per la predisposizione dell’autobotte. La consegna dell’autobotte non è stata di possibile esecuzione, nel pomeriggio stesso, perché non vi era personale dell’Istituto scolastico presente per consentire l’apertura della cisterna. Stamane alle  7:30, prima dell’inizio delle lezioni scolastiche, l’autobotte stava regolarmente approvvigionando la cisterna dell’Istituto IPIA di Sciacca, ed in quella sede è stato anche constatato che la scuola si stata regolarmente approvvigionando dalla rete di distribuzione, considerato che anche oggi la zona ‘Perriera’ è in erogazione. Si invitano le Istituzioni scolastiche, prima di adottare provvedimenti di sospensione delle attività, a mettersi in contatto con l’azienda". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisterne vuote all'Ipia, Girgenti acque: "Problema già risolto"

AgrigentoNotizie è in caricamento