menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Dobbiamo lavare il ciuccio", furto da mille euro in casa di un anziano

In un altro caso, due persone hanno truffato una donna, vendendole una collana di nessun valore per 300 euro. I carabinieri, per questo, hanno intensificato i controlli nel territorio

È allarme furti a Sciacca. Nel mirino dei ladri sono anziani che vengono raggirati con truffe e imbrogli. In contrada Perriera, due donne hanno bussato in casa di un anziano chiedendo di poter lavare il ciuccio di un bambino. Appena entrate in casa una di loro avrebbe distratto il padrone di casa, mentre l'altra avrebbe “visitato” l’abitazione, portando via mille euro in contanti.

In un altro caso, due persone hanno truffato un’anziana, vendendole una collana di nessun valore per 300 euro. E ancora, nelle scorse settimane, tre pluripregiudicati palermitani sono stati fermati dalla polizia per un’altra truffa da 1500 euro ai danni di un anziano.

Visto il susseguirsi di truffe e furti, i carabinieri hanno intensificato i controlli nel territorio. Dopo aver lanciato un appello alla popolazione anziana, invitandola a diffidare da "offerte" dagli sconosciuti, i militari stanno organizzando degli incontri per aiutarli a riconoscere ladri e truffatori.

Il capitano della compagnia di Sciacca, Marco Ballan, consiglia ai cittadini - come scrive in una nota - "che è bene non aprire le porte agli sconosciuti ed ove si dovessero presentare sedicenti incaricati o responsabili di amministrazione pubbliche od enti, richiedere sempre un tesserino di identificazione, in caso di dubbio chiamare il 112".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento