rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Sciacca Sciacca

La stilista Elisabetta Franchi contro Francesca Valenti: "Il sindaco si dimetta"

Una delle voci più autorevoli della moda italiana a muso duro contro il primo cittadini di Sciacca

Quella di Elisabetta Franchi è ormai una battaglia iniziata. La rinomata stilista si schiera a difesa dei randagi uccisi a Sciacca.

Elisabetta è un guru dell’Enpa, che ha detto senza mezzi termini "no" alle pellicce e che da sempre da vita a campagne animaliste. La rinomata stilista scenderà in piazza anche per i cani avvelenati a Sciacca, ma sui social ha invitato il sindaco Francesca Valenti a dimettersi.

“Caro sindaco – scrive Elisabetta Franchi – le regalo un mio post, augurandomi che lei come cittadina porga le sue scuse per quello che sta succedendo. Non solo lei deve dimettersi, l’associazione Aida ha sporto denuncia contro di lei. Doveva tutelare queste povere anime. Non mi fermerò i colpevoli devono saltare fuori”.

A Sciacca ci sono 200 cani randagi, inoltre un branco con diversi animali si trova nei pressi di San Calogero, a ridosso del santuario. Il Comune ha pensato  ad una importante fase di sterilizzazione. Il primo cittadino ha chiesto anche aiuto alla Regione, perché nei successi 15 giorni di sterilizzazione i cani devono rimanere all’interno di una struttura, quelle del Comune non hanno posto a sufficienza.

“La Regione deve aiutarci, – ha detto il primo cittadino nel corso di una conferenza stampa - la zona dove sono stati avvelenati i cani è stata bonificata, la Procura è a lavoro per dare volto ed identità alla mano che ha ucciso i randagi. Sono state anche avviate le prime perquisizioni nelle abitazioni ma anche nei locali di gente che risiede in contrada Muciare. Al momento nessuno è iscritto nel registro degli indagati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La stilista Elisabetta Franchi contro Francesca Valenti: "Il sindaco si dimetta"

AgrigentoNotizie è in caricamento