menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disservizi all'ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca

Il presidente del Consiglio comunale Filippo Bellanca chiede all'assessore regionale alla Sanità...

Dopo la segnalazione della sezione del "Tribunale del Malato" di Sciacca, sui disservizi dell'ospedale Giovanni Paolo II, portati alla luce dalla stampa locale. Intervento del presidente del Consiglio comunale di Sciacca sugli evidenti problemi che riguardano la gestione degli accesi al servizio di Medicina d'urgenza, sollevati dai cittadini costretti a lunghe attese.

Sulla nota del "Tribunale del Malato", Bellanca scrive all'assessore Massimo Russo: "A questi disservizi riguardanti lunghe attese e scaturiti con molta probabilità dal limitato numero di posti letto presso l'Unità operativa di Medicina e della carenza di personale medico al Pronto soccorso, si aggiunge la protesta di una emittente televisiva della Città, che il 2 gennaio scorso non ha potuto filmare, come storicamente accade i primi giorni del nuovo anno, la notizia relativa  al primo nato in Città. La troupe di Tele Radio Sciacca, come riferito dal direttore dell'emittente, che ha trasmesso una nota di protesta alla presidenza del Consiglio comunale, non ha potuto dare seguito ad una tradizione a causa del clamoroso e singolare veto imposto dalle autorità sanitarie provinciali. Le stesse - continua Bellanca - hanno invevce autorizzato lo stesso tipo d servizio eseguito all'interno dell'ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. I due episodi diversi e distanti tra di loro, sono però accomunati dalla stessa preoccupazione che oggi coinvolge l'opinione pubblica e il sottoscritto - continua la nota del presidente del Consiglio comunale Bellanca - quella cioè di una disattenzione nei confronti di un presidio sanitario che appare decentrato sia geograficamente che dal punto di vista dell'organizzazione, rispetto alla sede principale. Non voglio in questa sede parlare di 'agrigentocentricità' come spesso si è fatto in questi ultimi mesi, non voglio farne una questione di carattere politico - sottolinea Bellanca - ma certamente ci sono le condizioni affinchè l'assessorato regionale alla Sanità presti adeguata attenzione a queste problematiche e faccia i dovuti accertamenti. Conoscendo la serietà e la determinazione dell'assessore Massimo Russo con cui segue ogni situazione critica evidenziata nelle Asp siciliane, sono certo che vorrà fare le opportune verifiche e fornire a questa presidenza i necessari chiarimenti. Approfitto dell'occasione - conclude Bellanca - per chiederle, compatibilmente con gli impegni istituzionali, un sopralluogo presso la struttura ospedaliera di Sciacca".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento