rotate-mobile
Sabato, 1 Aprile 2023
Sciacca Sciacca

Disagi idrici in via delle Felci e dei Papiri, il sindaco si rivolge all'Ati

Il primo cittadino ha chiesto di inserire la problematica nel prossimo ordine del giorno del consiglio direttivo. La replica di Girgenti Acque: "Condominio moroso"

“Siamo dispiaciuti per la situazione delle famiglie di via delle Felci e via dei Papiri. L’amministrazione comunale continuerà a promuovere ulteriori iniziative per risolvere il problema, trovando il giusto accordo tra utenti e gestore privato del servizio idrico”. Lo dichiarano il sindaco Fabrizio Di Paola e l’assessore ai Servizi a Rete Gaetano Cognata, chiarendo i termini della situazione, ciò che è stato fatto e ciò che si intende fare, dopo la protesta degli abitanti di contrada Isabella. 

"L’amministrazione comunale – dichiarano – è da tempo impegnata nella risoluzione di un problema che vede di fronte cittadini e Girgenti Acque. Si sta tentando una ulteriore mediazione con il gestore idrico per trovare un punto di accordo riguardo al pregresso insoluto. L’amministrazione comunale si è fatto soggetto attivo per trovare una soluzione tecnica e anche economica per risolvere definitivamente la questione. Nell’ultima riunione promossa, tale soluzione era stata individuata nei seguenti termini: eliminazione della vetusta condotta privata, causa delle perdite che hanno generato i costi esorbitanti in bolletta dall’unico contatore condominiale; realizzazione di una nuova condotta, con tutti i vari terminali separati e con un contatore per singolo utente; rientro finanziario degli utenti morosi, con tempi da concordare con Girgenti Acque. Tale proposta risultava andare nella giusta direzione, avendo raccolto la disponibilità sia di Girgenti Acque che degli utenti. Pur tuttavia, per motivi non dipendenti dall’amministrazione comunale, l’accordo ad oggi non ha avuto seguito. L’amministrazione comunale, ritenendo assolutamente necessario garantire a tutti i cittadini il servizio primario dell’erogazione idrica, continuerà a promuovere, come già fatto in passato, ulteriori iniziative per la risoluzione del problema”. 

A tal fine, il sindaco Di Paola e l’assessore Cognata hanno chiesto al presidente dell’Ati di inserire la problematica nel prossimo ordine del giorno del consiglio direttivo dell’Assemblea Territoriale Idrica, “per un confronto alla presenza del gestore e di una rappresentanza degli abitanti delle vie delle Felci e dei Papiri”. “Tuttavia – concludono – è indispensabile che da parte degli utenti venga rappresentata una posizione univoca per risolvere più agevolmente l’annosa questione”.

Non si è fatta attendere la replica da parte di Girgenti Acque. "Il condominio ‘Il Papiro’ sito in via dei Papiri a Sciacca, - scrive la società in una nota - ha posto in essere ogni possibile attività tesa alla regolarizzazione dei condomini, andando ben oltre le competenze per legge del gestore. Il debito del suddetto condominio ad oggi, nei confronti del destore, si configura con un importo pari a 22.598 euro e l’utenza, dopo tutte le attività poste in essere dalla società per evitare la sospensione, non avendo avuto alcun riscontro è stata chiusa per morosità nel 2014".

"Girgenti Acque - prosegue la società - ha avuto riconosciuto il debito rivendicato, oltre che dagli stessi condomini, anche dal giudice in sede di decreto Ingiuntivo, ed allo stato attuale non ha ancora incassato il benché minimo pagamento. Rincresce pertanto riscontrare tali dichiarazioni, che oltre ad essere fuorvianti appaiono alquanto diffamatorie, viste le attività poste in essere dal gestore anche con l’interessamento fattivo dell’amministrazione comunale di Sciacca, nei confronti di detto condominio che, si ribadisce, sono andate ben oltre le competenze di Girgenti Acque, condominio che risulta essere moroso per oltre 20.000 euro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disagi idrici in via delle Felci e dei Papiri, il sindaco si rivolge all'Ati

AgrigentoNotizie è in caricamento