menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Sciacca, la tassa sui rifiuti arriva già scaduta: disagi per i cittadini

A causa di disguidi tecnici, fa sapere il Comune, non a tutti i contribuenti sia arrivato il modello F24 con cui recarsi all'ufficio postale

I cittadini di Sciacca, in questi giorni, hanno ricevuto a casa il saldo della Tari 2016, la tassa sui rifiuti solidi urbani. Si tratta del rimanente 20 per cento dell'intera imposta, dopo l'acconto dell'80 per cento già inviato lo scorso luglio. Ma, per un disguido, sono diverse le cartelle recapitate che portano come data ultima di pagamento il 21 dicembre, ovvero un termine già trascorso. Ma dal Comune, rassicurano che si tratta di un disguido e i cittadini non incorreranno a sanzioni per l'eventuale ritardo del versamento.

"Si ha notizia che, a causa di disguidi tecnici, - si legge, infatti, in una nota del Comune - non a tutti i contribuenti sia arrivato il modello F24 con cui recarsi all’ufficio postale o in banca a provvedere al conguaglio. Nonostante la scadenza fissata per il 21 dicembre, – informa l’ufficio – l’eventuale ritardato versamento, anche nelle prime settimane di gennaio 2017, non sarà oggetto di sanzioni". 

"I cittadini interessati, - prosegue il Comune - se nei prossimi giorni non dovessero ricevere il bollettino, possono recarsi all’ufficio tributi, sito nell’atrio inferiore del Palazzo Municipale, e richiedere una ristampa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento