Giovedì, 16 Settembre 2021
Sciacca

Respinto il ricorso al Tar: il Consiglio di Sciacca resta commissariato

A contestare i provvedimenti adottati dalla Regione erano stati degli ex occupanti dell'aula. Rimane, ovviamente, in carica l'amministrazione Valenti

La città di Sciacca

Il Tribunale amministrativo regionale ha respinto il ricorso presentato dai consiglieri comunali Bono, Bentivegna, Caracappa, Cognata, Maglienti, Mandracchia, Milioti e Monte contro il provvedimento di commissariamento e di successivo scioglimento dell'Aula in seguito alla mancata approvazione del bilancio 2019, che è stato poi appunto adottato da un funzionario nominato in via sostitutiva.

Scioglimento del Consiglio comunale di Sciacca: ex consiglieri propongono ricorso

Secondo i giudici il motivo di ricorso (che tra le altre cose contestava il fatto che la nomina del commissario non fosse stata fatta dall'assessore, e che nel bilancio mancavano degli allegati rispetto al quale in aula fu discussa una questione pregiudiziale che portò alla bocciatura del bilancio stesso) è infondato dato che, nei fatti, la Regione ha semplicemente applicato la sanzione prevista in caso di mancata adozione del documento finanziario. Allo stesso modo i giudici hanno respinto anche il ricorso aggiuntivo proposto dagli ormai ex consiglieri comunali non avendo gli stessi proposto censure al decreto presidenziale dello scorso trenta novembre che, di fatto, ha sciolto il Consiglio comunale.

Sciacca il Consiglio comunale non approva il bilancio: è a rischio scioglimento

Vista la "peculiarità della questione oggetto della controversia" dice il Tar, le spese di giudizio sono state compensate tra le parti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Respinto il ricorso al Tar: il Consiglio di Sciacca resta commissariato

AgrigentoNotizie è in caricamento