SciaccaNotizie

Cadavere in mare, l'uomo è stato identificato: è un 39enne

Il "senzatetto" aveva deciso di passare la sera di Natale sulla banchina del porto. E' stata, infatti, ritrovata anche una coperta e dei resti di cibo

Una veduta del porto di Sciacca (foto ARCHIVIO)

Aveva 39 anni e si chiamava Costantin Gabriel Patriesku. La salma dell'uomo è stata recuperata, stamattina, nelle acque antistanti al porto di Sciacca. Il romeno era un senzatetto, trasferitosi a Sciacca da qualche mese, forse alla ricerca di lavoro. L'identificazione è stata effettuata nella camera mortuaria del cimitero di Sciacca dove, su disposizione del sostituto procuratore Michele Marrone, era stata trasferita, già durante la mattinata, la salma del trentanovenne. 

Trovato il cadavere di un uomo nelle acque antistanti al porto 

A quanto pare, il trentanovenne aveva deciso di passare la sera di Natale sulla banchina del porto. E' stata, infatti, ritrovata anche una coperta e dei resti di cibo. Non è ancora chiaro - e sono in corso le indagini al riguardo - che cosa sia accaduto: se il romeno sia finito in acqua a causa di un improvviso malore o se, invece, vi sia finito accidentalmente. Delle indagini si stanno occupando i carabinieri della locale compagnia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Scoperto stabilimento dolciario abusivo, sequestrati generi alimentari scaduti e mal conservati: un arresto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento