rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Sciacca Sciacca

Bonifica area del Macello di San Michele, sospetta presenza di amianto

I sacchi con rifiuti dell'ultima bonifica dell'area Macello di San Michele, saranno rimossi dopo...

Si attende l’esito di un laboratorio di analisi per smaltire in un idoneo impianto i sacchi con gli ultimi rifiuti provenienti dalla bonifica dell’area del Macello, a San Michele. Se si conferma il sospetto di presenza di amianto-cemento, i rifiuti saranno indirizzati in idonei impianti di smaltimento. In caso contrario, saranno trasportati in altre strutture. Comunque, i rifiuti sono in sicurezza, incapsulati all’interno di sacchi speciali, in cui l’eventuale presenza di amianto non può nuocere a nessuno. È quanto ha comunicato la Sogeir al sindaco Vito Bono che ha contattato la società per chiedere notizie sulla loro definitiva rimozione. La Sogeir, così come richiesto dall’Amministrazione comunale, ha avviato nelle scorse settimane l’intervento di bonifica dell’intera area del Macello dove sono stati abbandonati rifiuti, soprattutto inerti.

In un primo momento è stato eliminato tutto il materiale inerte. In presenza di materiale con sospetta presenza di cemento-amianto – hanno riferito alla Sogeir – si è ricorso a un protocollo sanitario definito, con l’intervento di una ditta specializzata e l’invio di campioni a un laboratorio di analisi. L’esito degli esami è atteso per mercoledì prossimo. In base al referto, i sacchi saranno rimossi e inviati negli appositi impianti di smaltimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonifica area del Macello di San Michele, sospetta presenza di amianto

AgrigentoNotizie è in caricamento