rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Sciacca Sciacca

Bellanca scrive a Di Prima e alle istituzioni locali sul problema Scuola d'Arte di Sciacca

Bellanca: "Impensabile pensare ad un accorpamento dell'Istituto Statale d'Arte Giuseppe Bonachia...

Nota del presidente del Consiglio comunale di Sciacca, sulla possibilità di ridimensionamento dell'Istituto Statale d'Arte Bonachia. "Il decreto legge sulla razionalizzazione e dimensionamento degli istituti scolastici - scrive Bellanca - rischia di ridimensionare l'istituto scolastico della città, che maggiormente caratterizza le peculiarità storiche, artistiche e culturali del territorio. E' impensabile pensare ad un accorpamento dell'Istituto Statale d'Arte Giusepep Bonachia solo perchè invece di 500 alunni iscritti ne vanta 465. Ho appreso - continua Bellanca - di una serie di riunioni promosse opportunamente dalla Provincia regionale di Agrigenrto in previsione dell'anno scolastico 2012-2013. L'inserimento dell'Istituto d'Arte fra quelli a rischio accorpamento, sta creando in città forte malconteno, è urgente attivare al più presto ogni iniziativa istituzionale possibile per evitare che l'importante scuola perda la propria autonomia. La Provincia infatti deve avanzare, nel rispetto della legge, una propria proposta con apposita delibera di Giunta che costituirà il primo passo verso la razionalizzazione degli istituti scolastici".

Continua la nota di Bellanca: "Ho appreso della possibile apertura di una sede distaccata dell'istituto e questo potrebbe risolvere il problema, ma occore tenere desta l'attenzione. Mi rivolgo quindi alle autorità comunali e provinciali, al fine di programmare per tempo una serie di incontri e predisporre un coordinamento locale che valuti la situazione e vigili sull'iter amministrativo. E' importante adottare le opportune iniziative e vigilare per scongiurare tale ipotesi. Mi rivolgo - continua Bellanca - in particolare ai consiglieri provinciali di Sciacca, ed in primo luogo a Ezio Di Prima, che il sottoscritto ha contribuito ad eleggere alla Provincia, affinchè oltre ad occuparsi quotidianamente dei fatti della politica locale, si occupi - conclude Bellanca - di vigilare sulla problematica in questione e dia un contributo fattivo ad un problema che riguarda l'Ente nel quale svolge la sua attività istituzionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bellanca scrive a Di Prima e alle istituzioni locali sul problema Scuola d'Arte di Sciacca

AgrigentoNotizie è in caricamento