Domenica, 21 Luglio 2024
Sciacca Sciacca

Bellanca fuori dalla Giunta, l'ex sindaco: "Hanno buttato via 500 voti"

Il saccense: "La mia uscita dal gruppo di Sciacca Democratica è imputabile a criteri di scelte che non condivido"

“Hanno preso 500 voti e li hanno buttati nel cestino”. Commenta così Filippo Bellanca, ex vice sindaco di Sciacca, nella conferenza che si è tenuta ieri pomeriggio. “Dopo che mi era stato garantito che sarei rimasto in giunta”. Bellanca è fresco di revoca del mandato assessoriale. “Nessuno mi ha telefonato, non lo hanno fatto dal Pd e da Sciacca Democratica, fatta eccezione per il consigliere Valeria Gulotta”. Bellanca a poche ore alla conferenza stampa ha lasciato il gruppo Sciacca Democratica e si è detto indipendente. “La mia uscita dal gruppo di Sciacca Democratica – fa sapere – è imputabile a criteri di scelte che non condivido. Pertanto, rinnovo la mia fiducia al nostro sindaco e alla nuova giunta, ma decido di tutelare la mia ‘ingenuità politica’ e di andare avanti da indipendente”. L’ormai ex vice sindaco attacca e dice: "Io mesi fa avevo consegnato al primo cittadino le mie dimissioni da assessore ma mi sono state rigettate. La cosa più fastidiosa è che tre mesi fa io, a seguito delle sollecitazioni del mio ex gruppo di appartenenza, mi sono dimesso da consigliere. L’errore che ho fatto è stato di non avere sentito prima i miei elettori e di questo chiedo scusa a loro. Non potevo pretendere di avere un certificato di garanzia, ma non è possibile che dopo tre mesi avvenga questo. Se fosse avvenuto dopo due anni ci si poteva restare male. La cosa grave, la cattiveria è che sia avvenuto dopo tre mesi e questo mi fa pensare a un progetto costruito. Azzerare una giunta dopo un anno – aggiunge Bellanca - non è una cosa semplice”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bellanca fuori dalla Giunta, l'ex sindaco: "Hanno buttato via 500 voti"
AgrigentoNotizie è in caricamento