rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Sciacca Sciacca

Frana a Torre Makauda, il Gup ha disposto 5 rinvii a giudizio

Il Comune di Sciacca si è costituito parte civile così come alcuni proprietari di immobili della zona 

Il Gup del tribunale di Sciacca, Alberto Davico, ha disposto 5 rinvii a giudizio nel procedimento riguardante i lavori - in contrada Torre Makauda - di sbancamento, di movimento, abbancamento e compattamento terra che avrebbero alterato il deflusso delle acque, cagionando una frana. Accogliendo la richiesta del sostituto procuratore Carlo Boranga, il Gup ha disposto il rinvio a giudizio di Filippo e Giuseppe Vitello di 70 e 33 anni di Grotte, in qualità di committenti dei lavori, e di Antonino, Giuseppe e Giovanni Certa di 71, 44 e 46 anni, tutti di Sciacca, soci della ditta che ha eseguito i lavori. 

Ai cinque - secondo quanto riporta oggi il Giornale di Sicilia - viene contestato anche di aver agito in carenza di uno studio geologico e di fattibilità, senza autorizzazione comunale, parere paesaggistico, autorizzazione da parte del Genio civile e dell'assessorato regionale all'Ambiente. Il Comune di Sciacca si è costituito parte civile così come alcuni proprietari di immobili della zona. 

Le difese - con gli avvocati Giuseppe e Sergio Vitello e Antonio Turturici e Mauro Butera per Antonio, Giuseppe e Giovanni Certa - hanno sostenuto che quanto si è verificato non è scaturito dai lavori eseguiti. Il Gup Alberto Davico ha fissato la prima udienza davanti al giudice monocratico per il 13 dicembre.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana a Torre Makauda, il Gup ha disposto 5 rinvii a giudizio

AgrigentoNotizie è in caricamento