rotate-mobile
Sciacca Sciacca

"Generazione 30" Pdl: Alfano: "Il nuovo Pdl sarà formato da leader eletti"

Primo intervento in Sicilia nelle vesti di segretario nazionale del Popolo della libertà per l'ex...

“Il Pdl che vorrei realizzare è composto da leader locali eletti perché hanno i voti e consenso dentro il partito”. Lo ha detto il segretario nazionale del Pdl, Angelino Alfano, nel corso del suo intervento al primo meeting di "Generazione 30". 

Sul fronte politico, l’ex Guardasigilli, ha evidenziato che “a sinistra non sono credibili, perché cambiano solo il simbolo del partito, ma le idee e gli uomini sono sempre gli stessi”. Uno scenario, ha ricordato Alfano, che “già abbiamo sperimentato negli otto anni che sono stati al governo dove nessuno si ricorda che abbiano fatto una riforma sostanziale. Allora mi chiedo - ha proseguito il segretario nazionale - perché gli italiani dovrebbero scegliere il centrosinistra? Secondo me noi rimaniamo la ricetta migliore per questo Paese. Per questo lavoro per rilanciare il Pdl, per allargare l’alleanza e convincere gli indecisi che siamo la soluzione migliore”.

Poi la volta dei co-coordinatore del Pdl in Sicilia. “Si è riaperto il cantiere del centrodestra nel Paese. E’ un progetto – ha affermato Giuseppe Castiglione - che parte dalla base e per il quale abbiamo avviato già un tavolo delle regole”. Domenico Nania, invece, ha più volte sottolineato che “non ci sarà un dopo Berlusconi, ma un passaggio di testimone e Alfano sta costruendo un partito a misura della gente”.

Tra i temi dibattuti nel corso della manifestazione, anche quello di una Europa che sempre più è attanagliata da una grande crisi economia, e non solo. Una crisi, secondo Adolfo Urso, presidente Costituente Partito Popolare Italiano, che “non è congiunturale, ma è strutturale del sistema Europa stesso”. E nel risalire alle radici politiche della nascita dell’Unione europa, Urso ha voluto ricordare che “è stata fondata dai popolari e tutte le grandi scelte sono state contraddistinte dal popolarismo europeo”.

Sempre in tema di crisi europea, l’eurodeputato del Pdl, Giovanni La Via, ha voluto evidenziare, invece, che “è vero che l’Europa sviluppa una società di mercato, ma la stessa Europa deve soprattutto sostenere i più deboli”.

Nell’ambito del meeting del Pdl che si conclude domani, è andata in scena una delle sessioni di lavoro che ha visto protagonisti ancora i giovani nel partecipare a un corso di formazione politica promosso dall’europarlamentare Salvatore Iacolino. A dar voce ai giovani amministratori del Pdl provenienti da tutte e nove le province isolane, Vincenzo Di Trapani, coordinatore regionale di"‘Generazione 30": “Il PdL vuole una nuova classe dirigente e noi di ‘Generazione 30’ stiamo lavorando in questa direzione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Generazione 30" Pdl: Alfano: "Il nuovo Pdl sarà formato da leader eletti"

AgrigentoNotizie è in caricamento