menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sabrina Mangione

Sabrina Mangione

"Salta" ancora il consiglio comunale, soltanto in sei rispondono presente

Dopo l'uscita dall'aula dei consiglieri di minoranza, il presidente del consiglio Curaba si è visto costretto ad annullare la seduta consiliare per mancanza di numero legale.

Contrariamente a quanto da noi anticipato, e alle previsioni della vigilia, anche il consiglio comunale di stasera, chiamato in seconda convocazione per approvare la surroga del consigliere Maria Bruno e l’insediamento del neoconsigliere Sabrina Mangione è saltato, a causa della mancanza del numero legale.

Trattandosi di una seconda convocazione sarebbero stati sufficienti soltanto otto consiglieri per validare la seduta.

Ma al momento dell’appello, dopo l’uscita dei consiglieri di opposizione, a rispondere presente al presidente del consiglio Curaba, erano soltanto in sei.

E così, il consigliere in pectore, Sabrina Mangione, dovrà attendere ancora qualche giorno o qualche settimana, prima di poter entrare nel pieno delle sue funzioni.

Per farlo il consiglio comunale dovrà essere convocato per la terza volta, nella speranza che si possa raggiungere il numero legale e ridare così piena efficienza al consiglio, tuttora monco.

Qualcuno, ipotizza, che l’amministrazione comunale, tramite la presidenza del consiglio, possa informare ufficialmente l’assessorato regionale agli enti locali sulla situazione di stallo che si è venuta a creare a Raffadali.

Ma, quasi certamente, prima di subire l’onta dell’arrivo di un commissario regionale per l’approvazione di una semplice surroga, si cercheranno altre vie per evitare un simile smacco.

Le opposizioni gongolano, ma lo stallo attuale è una sconfitta non solo dell’amministrazione comunale ma di tutti noi cittadini.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento