menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
sinistra beni comuni

sinistra beni comuni

Nasce Sinistra dei beni comuni

L´idea prende vita da un gruppo di persone accomunate da un forte senso ideologico, e un grande interesse verso le questioni sociali.

Sinistra dei Beni Comuni nasce come associazione intercomunale tra Santa Elisabetta e Raffadali.

Un progetto che, sulla base del successo alle elezioni europee della lista "L´Altra Europa con Tsipras, si propone di riunire sotto lo stesso tetto la diaspora dei comunisti e della sinistra radicale, e che pone le basi per un cammino unitario verso la difesa dei beni comuni e della democrazia divenuta ormai parola vuota.

L´idea prende vita da un gruppo di persone accomunate da un forte senso ideologico, e un grande interesse verso le questioni sociali, la sinistra, oggi come non mai, dovrebbe lottare unita e compatta contro un sistema che ha lacerato nel profondo la democrazia.

Sinistra dei Beni Comuni si propone di attuare questo progetto nel proprio piccolo.

A tale scopo nasce l´iniziativa "Rifiuti: Riciclo utile, riduzione tariffe, rispetto dell´ambiente" di giorno 11 Luglio, presso il locale "Addimura" di Santa Elisabetta, piuttosto che parlare di convegno, sará una riunione aperta con i cittadini in modo da poter sensibilizzare la gente su una tematica importante, ma in particolare, poter offrire opportune informazioni in merito, grazie all´intervento di esperti come Beniamino Ginatempo (Presidente Zero Waste Sicilia): É possibile pagare di meno? Si potrebbero gestire meglio alcuni servizi?

Questi sono alcuni degli interrogativi che il cittadino spesso non si pone e che, in alcuni casi, le istituzioni non si sono curate di spiegare.

Per queste ragioni Sinistra dei Beni Comuni assumerá un impegno costante, in difesa della democrazia, dell´ambiente e dei bisogni del cittadino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento