menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Silvio Cuffaro

Silvio Cuffaro

Raffadali, il sindaco annuncia l'avvio della bonifica dall'amianto di tutto il territorio

Al cittadino non verrà richiesto il pagamento di nessuna somma di denaro per il relativo servizio di raccolta, trasporto e smaltimento.  

Così come promesso durante la campagna elettorale, l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Silvio Cuffaro, ha annunciato che è stato istituito un servizio per il prelievo, il trasporto e lo smaltimento di manufatti in amianto. 

Ogni cittadino raffadalese potrà chiamare gli uffici comunali e comunicare di avere del materiale in amianto da smaltire, che dovrà essere già smontato a cura degli utenti stessi e pronto per il trasporto.

 Successivamente, la ditta incaricata, su indicazione dei tecnici comunali provvederà alla fase di raccolta e trasporto presso impianti autorizzati per la successiva fase di smaltimento dei rifiuti in argomento.

Al cittadino non verrà richiesto il pagamento di nessuna somma di denaro per il relativo servizio di raccolta, trasporto e smaltimento.  

Era un nostro impegno – ha spiegato il sindaco Cuffaro – e sono felice di poter annunciare l’istituzione di questo servizio.

Qualcuno afferma che nel nostro territorio ci sono molti decessi a causa di neoplasie. Non so se ciò corrisponde al vero però con questa iniziativa intendiamo estirpare una delle cause certe e conclamate dell’insorgere dei tumori.

Invito quindi tutti i cittadini raffadalesi a cogliere questa opportunità e iniziare la bonifica dall’amianto del nostro territorio e rendere un servizio a tutti noi che ci abitiamo, facendo, al contempo un fruttuoso investimento sulla nostra salute, quella dei nostri figli e dei nostri nipoti.

A breve – ha concluso il sindaco Cuffaro – comunicheremo le modalità e i termini del servizio e i numeri ai quali potersi rivolgere”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento